Mac Studio M1 vs Mac Studio M2: quale scegliere?

Ti sei deciso a comprare il Mac Studio ma non sai se prendere il modello di nuova generazione con chip M2 o quello con chip M1? Ecco un rapido confronto.

Apple ha presentato la sua seconda generazione di Mac Studio durante la WWDC 2023, con una potenza e capacità maggiori. Scopriamo insieme tutte le differenze tra il Mac Studio con processore M2 e il Mac Studio con processore M1.

mac studio

Il Mac Studio con processore M2 può essere configurato con il chip M2 Max, che è stato introdotto per la prima volta nei MacBook Pro del 2023, oppure con il nuovissimo chip M2 Ultra. L’hardware aggiornato arriva dopo il lancio del primo Mac Studio nel 2021, che si poneva come una macchina più potente rispetto al Mac mini, ma che si posizionava al di sotto del Mac Pro per quanto riguarda l’I/O e la flessibilità, nonché per il prezzo di partenza.

CPU, GPU, memoria e neural engine

Il chip M2 Ultra presenta una CPU fino al 20% più veloce e una GPU fino al 30% più veloce rispetto all’M1 Ultra. Apple afferma che il neural engine è fino al 40% più veloce. Inoltre, la memoria può essere configurata fino a 192 GB, un aumento del 50% rispetto alla capacità massima di 128 GB dell’M1 Ultra. Per quanto riguarda le prestazioni del chip M2 Max, invece, sono fino al 25% superiori rispetto all’M1 Max. Entrambi i i chip di nuova generazione presentano un maggior numero di core CPU e GPU rispetto ai loro predecessori.

Apple ha sottolineato durante la presentazione che il chip M2 Ultra può gestire fino a 22 flussi di riproduzione video 8K ProRes. Sia il chip M2 Ultra che l’M1 Ultra presentano accelerazione hardware per H.264, HEVC, ProRes e ProRes RAW, due motori di decodifica video, quattro motori di codifica video e quattro motori di codifica e decodifica ProRes (l’M2 Max e l’M1 Max hanno un motore di decodifica video, due motori di codifica video e due motori di codifica e decodifica ProRes).

Anche i motori multimediali sono stati potenziati, con Apple che afferma che M2 Ultra offre prestazioni di rendering 8K fino a 5 volte più veloci rispetto a un iMac da 27 pollici con chip Intel.

Porte di I/O

Il nuovo Mac Studio mantiene lo stesso layout fisico delle porte di I/O, con due porte USB-C o Thunderbolt 4 sul fronte insieme allo slot SDXC UHS-II. La maggior parte delle porte di I/O si trova sul retro, con 4 porte Thunderbolt, 1 porta Ethernet 10Gb, 2 porte USB-A, 1 porta HDMI e 1 jack per cuffie da 3,5 mm.

Il nuovo Mac Studio con chip M2 Ultra offre miglioramenti nelle connessioni WiFi e Bluetooth, supporta i video in 8K e può gestire un maggior numero di monitor esterni, fino a un massimo di otto.

Dimensioni e colorazioni

Il Mac Studio di nuova generazione presenta la stessa larghezza, profondità e altezza del modello di prima generazione. Il peso cambia leggermente in base al chip utilizzato, infatti la variante con chip M2/M1 Max è di poco più leggera rispetto alla variante con chip M2/M1 Ultra. Nessuna novità anche in ambito colorazioni, infatti l’unica disponibile è quella argento.

Prezzo

Il Mac Studio con chip M2 Max parte dal prezzo di 2.499 euro, ovvero 100 euro in più del modello M1 Max. Aumenta anche il prezzo massimo della configurazione più potente con chip M2 Ultra, che arriva a 10.419 euro rispetto ai 9.249 euro della versione con M1 Ultra.

PromoProva Audible fino a 3 mesi gratis!
Confronti