MacBook Pro 2021, diamo uno sguardo a tastiera, porte e speaker

Apple ha aggiunto diverse porte sui nuovi MacBook Pro, ma anche la tastiera è stata rinnovata così come gli speaker.

Oltre alle tante novità estetiche e prestazionali dei nuovi MacBook Pro, diamo uno sguardo a come cambiano alcuni aspetti come tastiera, porte e speaker rispetto al modello precedente.

macbook pro

Connettività a livello Pro

porte macbook pro 2021

Apple ha ascoltato gli utenti che hanno bisogno di più porte possibili sui propri laptop e ha aggiunto diverse novità sui nuovi MacBook Pro da 14 e 16 pollici.

Tutti i MacBook Pro rilasciati negli ultimi cinque anni presentavano solo dalle due alle quattro porte Thunderbolt e un jack da 3,5 mm per le cuffie, mentre i nuovi modelli presentati il 18 ottobre offrono molte opzioni in più. Sia il MacBook Pro da 14 che quello da 16 pollici offrono infatti diverse porte che Apple aveva rimosso nel 2016, come la porta HDMI, lo slot per schede SD e MagSafe. Entrambi i modelli hanno anche tre porte Thunderbolt 4, due sul lato sinistro e una sul lato destro, oltre al jack da 3,5 mm per le cuffie.

Queste porte consentono ai nuovi modelli di MacBook Pro di evitare per quanto possibile l’acquisto di dongle esterni, ma anche di supportare fino a due display esterni con una risoluzione fino a 6K se configurati con il chip M1 Pro e fino a quattro display esterni con una risoluzione fino a 6K se configurati con il chip M1 Max. Le specifiche tecniche di Apple confermano che la porta HDMI è solo HDMI 2.0 e non HDMI 2.1, per cui è in grado di supportare solo un singolo display 4K con una frequenza di aggiornamento di 60Hz

La tastiera

tastiera macbook pro

La tastiera dei nuovi MacBook Pro è stata completamente ridisegnata con alloggiamento nero a doppia anodizzazione, simboli retroilluminati sui tasti e una fila di tasti funzione di altezza standard. I tasti funzione fisici, incluso il tasto Esc più grande, sostituiscono definitivamente la Touch Bar, croce e delizia per tantissimi utenti e ormai completamente abbandonata da Apple a cinque anni dalla sua introduzione. Sulla destra nella fila dei tasti funzione è presente l’anello Touch ID che permette di sbloccare il Mac con un dito. I tasti funzione includono nuove scorciatoie per Spotlight, Siri, Dettatura e Non disturbare, oltre alle solite per luminosità del display, riproduzione multimediale e volume.

Apple non ha commentato il motivo per cui ha rimosso la Touch Bar, ma durante il suo evento “Unleashed” ha affermato che il ritorno dei tasti funzione fisici riporta “la sensazione familiare e tattile dei tasti meccanici che gli utenti professionisti amano“.

Speaker e audio

Un’altra interessante novità riguarda gli speaker, che sui nuovi MacBook Pro sono stati notevolmente migliorati.  Il nuovo sistema audio composto da sei altoparlanti ad alta fedeltà include due tweeter e quattro woofer force-cancelling, per l’80% di bassi in più. Il sistema supporta inoltre l’audio spaziale, che crea un’esperienza di ascolto tridimensionale.

L’array di tre microfono di alta qualità assicura un elevato rapporto segnale-rumore oltre che beamforming direzionale.

Il jack da 3,5 mm ora offre il supporto per cuffie ad alta impedenza. Si tratta di cuffie di fascia alta prodotte da aziende come Sennheiser e Beyerdynamic, in grado di offrire una migliore qualità del suono sui nuovi MacBook Pro. Questo è un vantaggio non da poco per i professionisti che desiderano utilizzare il MacBook Pro con cuffie di qualità da studio.

I nuovi modelli di MacBook Pro con chip M1 Pro e M1 Max sono disponibili in grigio siderale e argento. Le consegne inizieranno martedì 26 ottobre, quando saranno disponibili anche in alcuni Apple Store e Rivenditori Autorizzati Apple. Il nuovo MacBook Pro da 14″ ha un prezzo a partire da 2.349€, mentre il nuovo MacBook Pro da 16″ ha un prezzo a partire da 2.849€.

MacBook Air M1 in sconto su