Steve Jobs voleva portare Mac OS sui computer Dell

C'è stato un momento in cui Steve Jobs voleva concedere Mac OS in licenza al produttore di computer Dell.

A dieci anni dalla scomparsa di Steve Jobs, Michael Dell ha condiviso alcuni aneddoti sui suoi rapporti di lavoro, e di amicizia, con il co-fondatore di Apple.

steve jobs

In una recente intervista concessa a CNET, Michael Dell ha detto di aver incontrato per la prima volta Steve Jobs in un gruppo di utenti appassionati di computer. Da quel momento nacque un rapporto di amicizia e di lavoro durato anni, con Apple e Dell che sono state protagoniste di diverse trattative commerciali.

Nel 1993, Jobs fece più volte visita a Michael Dell nella sua casa in Texas per proporre l’adozione del sistema operativo Next sui computer Dell. All’epoca, Steve Jobs era il CEO di NeXT, azienda fondata dopo il suo allontanamento da Apple e capace di sfornare un sistema operativo che sarebbe poi diventato la base di Mac OS. Poiché sia l’hardware che il software prodotti da NeXT non avevano accolto l’entusiasmo dei consumatori, Dell rifiutò quella proposta.

Steve Jobs ci riprovò nel 1997, dopo essere rientrato in Apple come CEO e dopo aver completato la vendita di NeXT proprio all’azienda di Cupertino. In quell’occasione, Jobs propose a Dell di avere in licenza una versione di Mac OS basata sul software Mach di NeXT funzionante su macchine x86. Queste furono le sue parole: “Guarda, abbiamo questo computer Dell ed esegue Mac OS. Perché non richiedi la licenza per Mac OS?“.

Michael Dell si disse interessato e aggiunse che avrebbe pagato un canone di licenza per ogni PC Dell venduto con Mac OS installato al suo interno. Malgrado la sua proposta iniziale, Jobs era preoccupato che questa strategia avrebbe intaccato le vendite dei Mac, per cui propose di installare Mac OS e Windows fianco a fianco su tutti i computer Dell, consentendo agli utenti di scegliere quale sistema utilizzare. Dell avrebbe pagato ad Apple una parte di tutte le vendite dei computer.

La proposta non aveva senso per Dell, visto che avrebbe dovuto pagare una licenza ad Apple per tutti i computer venduti, anche se i suoi clienti non avessero mai utilizzato Mac OS. Inoltre, Jobs non poteva garantire l’accesso continuo e completo al software. Alla fine non se ne fece nulla e Mac OS rimase esclusiva dei computer prodotti da Apple.

iMac 24" M1 in sconto su

Curiosità