Apple perde quote nel mercato dei PC

Apple perde quote nel mercato dei PC, ma c'è un motivo ben preciso.

Apple è scivolata dal quarto al quinto posto nel mercato globale dei PC nel secondo trimestre dell’anno.

macbook pro m2

L’intero mercato dei PC è sceso in modo significativo, ma Apple è stata colpita in modo particolarmente duro. IDC fa sapere che le spedizioni dei PC nel secondo trimestre del 2022 sono diminuite del 15,3% anno su anno, mentre quelle dei Mec sono calate del 22,5% rispetto allo stesso periodo del 2021.

Il problema generale, affermano gli analisti, è un mix tra domanda e offerta:

Le spedizioni mondiali di PC tradizionali sono diminuite del 15,3% anno su anno a 71,3 milioni di unità nel secondo trimestre del 2022. Questo è stato il secondo trimestre consecutivo di calo delle spedizioni dopo due anni di crescita. Il calo è stato peggiore del previsto poiché l’offerta e la logistica sono ulteriormente peggiorate a causa dei blocchi in Cina e dei persistenti venti contrari di tipo macroeconomici.

I timori per una recessione continuano a crescere e indebolire la domanda in tutti i segmenti“, ha affermato Jitesh Ubrani, responsabile della ricerca di IDC. “La domanda dei consumatori di PC si è indebolita nel breve termine ed è a rischio nel lungo termine poiché gli utenti diventano più cauti riguardo alle proprie spese e continuano a utilizzare dispositivi come telefoni e tablet al posto dei PC. Nel frattempo, la domanda lato business è stata più solida, sebbene sia diminuita poiché le aziende ritardano gli acquisti“.

Va anche considerato che, nel secondo trimestre del 2021, ci fu un boom di vendite dovuto alla necessità di acquistare nuovi PC da parte delle persone che lavoravano da casa durante la pandemia.

Nonostante il recente calo e l’indebolimento della domanda, il volume totale dei PC è ancora paragonabile all’inizio della pandemia, quando furono venduti 74,3 milioni di PC nel secondo trimestre del 2020, e il mercato è ancora ben al di sopra dei livelli pre-pandemici. Il 2018 e il 2019 hanno fatto registrare rispettivamente 62,1 milioni e 65,1 milioni di vendite.

Per quanto riguarda Apple, da una parte c’è il problema dei prezzi più alti della media che in un periodo di crisi si fa sentire più del solito, ma dall’altra c’era anche l’attesa dei MacBook Air M2 che sono stati lanciati pochi giorni fa. Per tale motivo, è probabile che i dati del terzo trimestre saranno decisamente migliori e che Apple possa ritornare al quarto posto.

Al primo posto si conferma Lenovo, seguita da HP, Dell, Acer e, appunto, Apple.

Mac mini in sconto su

Dati di vendita