Logitech MX Keys per Mac: la tastiera perfetta e retroilluminata! – RECENSIONE

Qual è la migliore tastiera di Logitech per Mac? Cerchiamo di rispondere a questa domanda!

La tastiera wireless Logitech MX Keys per Mac è perfetta per tutti gli utenti Apple in quanto offre comfort e retroilluminazione. A differenza di quanto avvenuto in passato, passare dalla solita tastiera Apple a questa MX Keys è totalmente indolore e non richiede alcun tipo di adattamento iniziale.

Logitech MX Keys

La retroilluminazione della tastiera è l’aspetto chiave della Logitech MX Keys per Mac

Quando si lavora su Mac ci si abitua molto rapidamente alla tastiera Apple, che sia quella integrata nei MacBook oppure quella esterna wireless per iMac, Mac mini e Mac Pro. La Magic Keyboard di casa Apple offre un bilanciamento invidiabile tra intuitività e comfort e, sostanzialmente, non ha veri rivali. Le ultime generazioni hanno anche a disposizione il Touch ID pienamente funzionante sui Mac con chip Apple Silicon e quindi risultano ancora più integrate con i computer della casa californiana. Ciò che manca, però, sulla tastiera di casa Apple per desktop è la retroilluminazione dei tasti; mancanza che si fa sentire molto se si lavora con il Mac in ambienti poco illuminati oppure di sera.

Logitech MX Keys

La tastiera Logitech MX Keys per Mac offre invece il massimo comfort di scrittura – con una corsa dei tasti solida e piacevole – e visivo grazie alla retroilluminazione dei tasti. I sensori di prossimità integrati nella tastiera rilevano la posizione delle mani e permettono alla retroilluminazione della tastiera di adattarsi di conseguenza e di spegnersi quando non necessaria per risparmiare batteria. Ovviamente l’intensità della retroilluminazione può essere anche regolata manualmente sulla tastiera MX Keys per Mac, qualora gli automatismi non siano in linea con le aspettative.

Layout? Nessun problema, è come la Magic Keyboard

retroilluminazione tastiera

Il layout è praticamente il medesimo della Magic Keyboard di Apple, compreso il tastierino numerico e tutti i tasti modificatori. A differenza della classica MX Keys, questa versione non riporta la doppia scelta (Windows e Mac) sui tasti più importanti ma mostra solo le etichette per Mac:

  • command
  • option
  • control

In più sono disponibili tutti i tasti dedicati alle varie funzioni di macOS, come il Launchpad e Mission Control ma anche i pulsanti per la luminosità del monitor e il controllo della riproduzione multimediale e del volume.

I tasti sono leggermente concavi così da adattarsi alla forma delle dita e offrire un feedback molto più preciso e solido. La corsa è, tuttavia, più lunga rispetto alla Magic Keyboard ma questo non si fa sentire molto in termini di rumore; la MX Keys è sempre e comunque una tastiera silenziosa.

La MX Keys per Mac è totalmente personalizzabile

E se sulla Magic Keyboard di Apple mancano funzionalità aggiuntive legate ai tasti F da F13 ad F19, qui ci sono già dei comandi piuttosto comodi come il pulsante rapido per effettuare uno screenshot (F17) oppure quello per avviare la calcolatrice (F16). Chiaramente questi tasti possono essere usati come normali tasti funzione (fn) semplicemente con la pressione simultanea del tasto (fn).

mx keys per mac

Tutti questi pulsanti possono poi essere personalizzati tramite il software Logi Options che va installato sul proprio Mac. Grazie a quest’app è possibile personalizzare i tasti e le loro funzioni così da ottimizzare la tastiera in base alle proprie esigenze. È anche possibile personalizzare il layout della tastiera in relazione alle app aperte e quindi assegnare diverse funzioni ai tasti in base a quale software si usa.

tastiera wireless

Con un account Logitech è poi possibile effettuare un backup di tutte le personalizzazioni così da averlo pronto per eventuali altri Mac oppure per eventuali ripristini del sistema.

tastiera wireless

Bluetooth e USB: non c’è limite alla connettività

La connessione della tastiera può avvenire in due modi differenti: via Bluetooth oppure tramite il ricevitore wireless-USB Unifying. Il consiglio che possiamo darvi, in base alla nostra esperienza, è di usare il ricevitore USB in presenza di computer desktop oppure di configurazioni desktop di computer portatili (ad esempio il MacBook con dock e monitor esterno). Questo perchè la connessione Bluetooth può essere, a volte, influenzata dal numero di dispositivi collegati al computer (cosa che avviene anche con il tris dei dispositivi di input di Apple), mentre il dongle USB risulta decisamente più stabile. In mobilità, qualora fosse necessaria una tastiera esterna, consigliamo di abilitare il Bluetooth per non doversi portare il ricevitore Unifying. Una piccola precisazione: se sul proprio Mac si usa la tecnologia FileVault per la crittografia del disco, è consigliabile usare il ricevitore USB in quanto i dispositivi Bluetooth potrebbero non funzionare prima del login con password.

logitech mx keys

Il bello di questa MX Keys per Mac è che si possono salvare fino a tre dispositivi diversi – indipendentemente dal metodo di connessione – per poter tranquillamente passare da un device all’altro. La tecnologia si chiama Easy-Switch e permette di impostare, ad esempio, lo slot numero uno (F13) sull’iMac principale, il numero due sul MacBook Pro (F14) e il numero tre persino su iPad o iPhone (F15). Le possibilità sono tantissime considerando che basta un device Bluetooth per la connessione e l’abbinamento quindi è facile pensare a Smart TV, Apple TV, PC, Console e tanto altro.

Metallo e finitura Grigio Siderale per un setup davvero PRO

tastiera wireless

A livello di design, la tastiera wireless di Logitech è decisamente solida e robusta e offre tutto quello che serve ad un utente che passa tanto tempo sui tasti. Difatti la MX Keys è maggiormente inclinata e rialzata rispetto alla Magic Keyboard di Apple e questo ne migliora certamente l’ergonomia, pur sacrificando le linee “minimal” a cui siamo abituati con i prodotti Apple. In ogni caso, la finitura grigio scura è molto simile alla Space Gray di Apple e si abbina perfettamente ai dispositivi di Cupertino. Certo, la tastiera è disponibile solo nella finitura scura quindi potrebbe non essere totalmente in linea con i colori di ogni Mac, soprattutto se parliamo dei più recenti iMac da 24″ colorati, ma è anche vero che questa è una tastiera per chi lavora molto con il computer e che, quindi, da priorità al comfort invece che al design. Per chi cerca una soluzione più compatta e con finitura argentata (o rosa) segnaliamo la Logitech MX Keys Mini per Mac oppure le MX Keys universali (con i controlli per Mac e Windows).

Le dimissioni sono le seguenti:

  • Altezza: 131,63 mm
  • Larghezza: 430,2 mm
  • Profondità: 20,5 mm
  • Peso: 810 g

Sulla scrivania, la tastiera wireless è solida e stabile ed è difficile da spostare accidentalmente grazie ai gommini inferiori dall’enorme grip. La parte superiore della tastiera offre invece un piccolo LED di stato che informa l’utente sull’autonomia residua.

Batteria e performance di Logitech MX Keys per Mac

tastiera wireless

La batteria si ricarica tramite un semplicissimo cavo USB-C, anche durante l’utilizzo della tastiera, senza alcun tipo di interruzione. La batteria dura fino a cinque mesi con la retroilluminazione disattivata, in linea con quella della Magic Keyboard, ma solo dieci giorni con la retroilluminazione attiva. Chiaramente la retroilluminazione incide parecchio sull’autonomia ma è il vero “pro” di questa MX Keys per Mac quindi poco importa fare una ricarica ogni dieci giorni.

In più è disponibile la funzionalità Logitech Flow che permette all’utente di controllare più computer e di condividere i file in maniera intuitiva in modo molto simile ad Universal Control che dovrebbe arrivare a breve su macOS. Questa funzionalità richiede l’uso di un mouse Logitech compatibile con questa tecnologia, come l’iconico MX Master 3.  Una volta configurato il sistema, la MX Keys seguirà il puntatore del mouse abbinandosi di volta in volta con il computer in uso: una sola tastiera ed un solo mouse wireless per tutti i computer. In più, oltre al semplice controllo, è possibile condividere i file ed effettuare operazioni di copia/incolla senza usare cloud o altre piattaforme.

Prezzi e disponibilità: l’unica vera alternativa alla tastiera di Apple

Veniamo ai prezzi e alla disponibilità: questa Logitech MX Keys per Mac è disponibile di listino a 134,99€, un prezzo in linea con quello della Magic Keyboard di Apple senza Touch ID, ma su Amazon la troviamo a 82€, un prezzo estremamente competitivo e conveniente. Si risparmiano circa 53€ per una tastiera avanzata e praticamente perfetta, come dicevamo in apertura. Il suo unico difetto è la mancanza del Touch ID, cosa che ovviamente è esclusiva delle nuove Magic Keyboard di Apple che partono da 159€ e arrivano a 185€ con il tastierino numerico e che richiedono un chip Apple Silicon per far funzionare il riconoscimento delle impronte digitali.

In conclusione possiamo affermare che questa tastiera non ha rivali sul mercato, se non per la soluzione proposta da Apple che offre maggiore integrazione con il Touch ID. I punti di forza della tastiera di Logitech per Mac sono essenzialmente tre: comfort, retroilluminazione e personalizzazione. La Logitech MX Keys è una tastiera progettata per lavorare ad alti regimi e offre una serie di opzioni utili per personalizzare, nei minimi dettagli, il proprio workflow ed è quindi estremamente consigliata per tutti i professionisti.

9,3

La soluzione perfetta per tutti gli utenti più esperti ed esigenti che cercano il massimo comfort per lavorare anche al buio o di notte. La tastiera MX Keys per Mac offre un passaggio comodo e indolore dalla Magic Keyboard di Apple e non la fa mai rimpiangere. Bilanciata e solida, questa tastiera è comodissima e silenziosa, tutte caratteristiche indispensabili per lavorare per periodi di tempo prolungati.

  • Design
    8
  • Utilità
    10
  • Compatibilità
    10
  • Prezzo
    9

Apple MacBook Pro 14" M1 Pro in sconto su

Recensioni