Come preparare il Mac per macOS Monterey

Scopri tutti i passaggi da seguire per preparare al meglio il tuo Mac all'installazione di macOS Monterey.

Vuoi installare macOS Monterey? Ecco i passaggi da seguire per preparare il tuo Mac all’installazione del nuovo sistema operativo.

macOS Monterey

Mac compatibili

Per prima cosa, capiamo se il nostro Mac è compatibile con macOS Monterey. Ecco la lista dei modelli supportati:

  • MacBook Air 2015 o successivi
  • MacBook Pro 2015 o successivi
  • MacBook 2016 o successivi
  • iMac 2015 o successivi
  • iMac Pro 2017 o successivi
  • Mac Pro 2013 o successivi
  • Mac mini 2015 o successivi

È possibile che funzionalità come Universal Control abbiano limitazioni sulla compatibilità con i modelli più datati, ma dal momento che tale funzione non è ancora disponibile, non è chiaro quali saranno esattamente i Mac supportati.

Aggiorna le app

Le app non aggiornate possono essere un problema, soprattutto per quanto riguarda la compatibilità. Per questo motivo, consigliamo di verificare la disponibilità di nuovi aggiornamenti su Mac App Store o sui siti degli sviluppatori, visto che la beta di Monterey è disponibile da tempo e molte app hanno già rilasciato gli update di compatibilità e pieno supporto.

Alcune modifiche al sistema operativo potrebbero infatti non far funzionare alcune app più datate. Se uno sviluppatore di un’app che usi per lavoro non supporta macOS Monterey o non ha rilasciato un aggiornamento che permette l’utilizzo dell’app, dovresti restare con macOS Big Sur finché non sei sicuro della compatibilità con il nuovo sistema operativo. 

Pulizia del Mac

macOS Monterey non occupa molto spazio, ma assicurati di avere almeno 20 GB di spazio libero per non avere problemi. Svuota il cestino, elimina duplicati di foto e video, disinstalla le app che non utilizzi, usa software come Dr. Cleaner per fare un check-up della macchina, controlla la cartella Download e metti ordine tra i file.

Backup

Prima di procedere con l’aggiornamento a macOS Monterey, assicurati di effettuare un backup del tuo Mac tramite Time Machine (scelta consigliata) o tramite eventuali software terzi.

Installare subito macOS Monterey?

Se con l’attuale versione di macOS ti trovi bene e usi il tuo Mac per lavoro, può essere una buona idea attendere qualche giorno prima di procedere con l’update a macOS Monterey. In questo moto, potrai appurare se ci sono eventuali bug e se le app che più utilizzi funzionano senza problemi. Solitamente, le nuove versioni di macOS funzionano perfettamente, ma in alcuni casi è meglio non rischiare.

Tieni anche presente che una delle novità più importanti di macOS Monterey, vale a dire Universal Control, verrà rilasciata solo in un secondo momento, probabilmente con la versione 12.1 o 12.2.

Hai già la beta?

Se hai già installato una beta di macOS Monterey la nuova build comparirà comunque tra gli aggiornamenti a meno che non sia la stessa della Gold Master. In quel caso, non preoccuparti: hai già l’ultima versione di macOS Big Sur e potrai comunque installare futuri update.

Installazione

Tutti gli altri potranno aggiornare a macOS Monterey seguendo questi passaggi:

  1. Collega il Mac a una sorgente di alimentazione e assicurati che sia connesso ad internet
  2. Apri il Mac App Store e nella barra di ricerca scrivi Monterey (che visualizzerai con ogni probabilità già in home page)
  3. Clicca su Ottieni e poi su Installa.
  4. Non appena il download sarà completato, segui i passaggi indicati dalla procedura guidata. La procedura non sarà brevissima e potrebbe comportare alcuni riavvii del Mac.

Pronti per l’update?

MacBook Air M1 in sconto su

Guide Mac