Windows on ARM non supporterà i Mac M1

Speravate di utilizzare Windows 11 sui Mac M1? Ci sono brutte notizie per voi.

Arrivano brutte notizie da casa Microsoft. In molti speravano che un giorno Windows on ARM avrebbe supportato i chip Apple Silicon, ma l’azienda ha annunciato che l’esecuzione di versioni ARM di Windows 11 su Mac M1 non è “uno scenario supportato”.

L’azienda di Redmond ha confermato che Windows 11 non offrirà supporto ufficiale per i Mac M1, anche attraverso la virtualizzazione. Microsoft non ha detto che la pratica è illegale, ma la dichiarazione potrebbe mettere un freno alla distribuzione di VM.

Negli ultimi mesi, gli utenti hanno fatto affidamento sulle build Windows Insider, in particolare quelle sviluppate per architetture ARM, per eseguire macchine virtuali Windows 10 e 11 su chip M1. I recenti aggiornamenti a una build Windows Insider di Windows 11 hanno provocato errori di compatibilità hardware sulle VM Parallels. Parallels ha rilasciato un nuovo aggiornamento he apparentemente ha risolto il problema, ma non è chiaro se tale soluzione reggerà a lungo. Microsoft sembra stia tentando in tutti i modi di porre fine alle macchine virtuali Windows 11 sui dispositivi Apple.

VMware, che commercializza un’altra soluzione di virtualizzazione, sta prendendo una strada diversa. La società ha rilasciato una versione beta privata di VMware Fusion la scorsa settimana senza supporto ufficiale per Windows su build ARM, citando una mancanza di chiarezza sull’argomento nel contratto di licenza con l’utente finale di Microsoft.

iMac 24" M1 in sconto su

News