Gli hacker rimuovono tutti i documenti riservati e le minacce contro Apple

Il gruppo hacker REvil che era riuscito a rubare alcuni documenti industriali dal fornitore Apple Quanta Computer oggi ha deciso di rimuovere a sorpresa tutti i riferimenti relativi al tentativo di estorsione contro Apple.

 

La scorsa settimana, il gruppo hacker REvil aveva detto di aver trafugato alcuni segreti industriali dalla fabbrica del fornitore Apple Quanta. Gli hacker avevano anche chiesto un riscatto ad Apple per non condividere i file sul dark web, pubblicando alcune anteprime per dimostrare di essere davvero in possesso di quei documenti.

Il gruppo aveva minacciato di pubblicare nuovi dati ogni giorno fino al 1° maggio, a meno che Apple non avesse pagato la richiesta di riscatto di 50 milioni di dollari in cambio dell’eliminazione dei file. Nonostante la minaccia, tuttavia, il gruppo non ha pubblicato altri documenti da quando la minaccia è diventata pubblica. Anzi, oggi anche i primi file sono spariti dal sito ufficiale, così come sono sparite le minacce contro Apple.

Al momento nessuno conosce i motivi di questa scelta, visto che nemmeno Apple ha commentato la notizia.

MacBook Pro 16" (512GB) in offerta su