iMac, conviene acquistare adesso o aspettare il nuovo modello?

Le voci di un nuovo iMac entro fine 2020 si fanno sempre più insistenti e in tanti si chiedono se conviene acquistare ora uno dei modelli disponibili o se attendere qualche mese, consci che al momento non c'è nulla di ufficiale.

Apple potrebbe rilasciare un nuovo iMac entro la fine del 2020, ma nulla è ancora certo. Per questo motivo, molti utenti che hanno necessità di un computer desktop si chiedono se vale la pena acquistare ora un iMac o se attendere qualche mese.

imac 2020

Il nuovo iMac dovrebbe avere cornici sottili, simili a quelle dell’Apple Pro Display XDR, unità SSD, nuovi processori Intel e chip Apple T2 mai utilizzato su un iMac. Il design frontale potrebbe ricordare quello di un iPad Pro 2020. Il prossimo modello dovrebbe essere anche l’ultimo iMac con processori Intel (probabilmente Core i9-10910 e GPU Radeon Pro 5300), prima del passaggio all’architettura ARM personalizzata “Apple Silicon“.

I nuovi iMac potrebbero montare display più grandi, con il vecchio modello da 21,5 pollici sostituito da una versione da 23 o, più probabile, da 24 pollici. Nulla dovrebbe cambiare per l’iMac da 27 pollici in termini di dimensioni, almeno stando ai rumor più recenti.

Di fatto, l’attesa più grande è per il design. L’attuale linea iMac è uguale a se stessa da troppi anni (l’ultimo rinnovamento estetico risale al 2012), per questo i nuovi modelli dovrebbero avere un aspetto molto diverso con cornici ultra-sottili, bordi squadrati e altri piccoli miglioramenti.

Quando verrà rilasciato il nuovo iMac?

A quanto pare, prima del previsto. Sempre più indizi sembrano confermare che Apple abbia ultimato la progettazione e stia per avviare la produzione di massa, per un lancio previsto tra settembre e ottobre. Addirittura, c’è chi prevede un annuncio a sorpresa entro fine luglio, come accaduto nel 2019 con i nuovi modelli di MacBook Air e MacBook Pro.

Già in passato, Apple ha lanciato importanti dispositivi tramite comunicati stampa e senza un evento ad-hoc, come avvenuto ad esempio pochi mesi fa con il MacBook Pro da 16 pollici, per cui non stupirebbe un approccio di questo tipo anche per il nuovo iMac. Tra l’altro, la situazione COVID-19 renderebbe ancora più difficile organizzare un evento “live” solo per presentare un nuovo modello.

Quello che sappiamo è che il prossimo iMac non avrà il processore Apple Silicon, in quanto sarà l’ultimo della serie ad integrare processori Intel e forse proprio questo potrebbe essere uno dei motivi che ci suggeriscono di aspettare ancora.

La vera rivoluzione, infatti, ci sarà proprio con l’arrivo del primo iMac ARM, il cui rilascio è atteso tra il 2021 e il 2022. Questi iMac saranno in grado di eseguire app iPhone e iPad in modo nativo, saranno ancora più ottimizzati a livello software e potrebbero offrire prestazioni da record.

Se avete urgenza di acquistare un computer desktop con macOS le alternative possono essere o il Mac mini rinnovato da poco, oppure l’attuale gamma di iMac che, a parte un design ormai datato, a livello di prestazioni offre tutto quello che serve agli utenti consumer. Se, invece, non avete questa urgenza, aspettate la presentazione del nuovo iMac Intel e valutate se vale la pena acquistarlo, tenendo conto che lo utilizzerete per diversi anni, anche dopo l’uscita dei primi modelli ARM.

iPhone 12 Pro (256GB) in offerta su

Approfondimenti