The MacLegion 2012 FallBundle: 514 dollari di sconto per 10 applicativi tripla A

Dopo e con MUpdate, MacLegion cala il suo asso per arricchire i nostri Mac con software di qualità, in barba al caro-vita e soprattutto a chi cerca scappatoie vie “alternative” al carrello per l’acquisto.

La promozione lanciata da MUPromo, di cui abbiamo parlato in questa notizia,  è dedicata ad un applicativo specifico, RapidWeaver, ma nonostante il nostro consiglio per l’acquisto “a prescindere…”, potrebbe non interessare ai piu’ desiderosi dei bundle vecchia scuola con un pò tutto e di tutto un pò.  Risponde all’appello, con l’artiglieria pesante, MacLegion con il suo MacLegion 2012 FallBundle, una raccolta di ben 10 programmi di varia tipologia che acquistati singolarmente potrebbero fare concorrenza ad una rata del mutuo ma che in promozione a stento sfiorano la soglia dei 50 dollari.

I programmi in offerta, di cui abbiamo parlato in piu’ occasioni su STM, sono:

– iTaskX: applicativo sviluppato da Techno-Grafik per la creazione e gestione di progetti (è un Planner), compatibile con MS Project;

– Data Recovery Guru: programma dedicato al recupero di file cancellati che si basa su un metodo di analisi alternativo al tradizione (è in base al contenuto dei file stessi e non della loro effettiva “presenza” nei cluster).

– MacFamilyTree: non necessita di presentazioni ma per chi non lo sapesse, si tratta del software di riferimento per la creazione di alberi genealogici;

– Hype: probabilmente un buon complemento a Rapidweaver, in quanto concepito per creare rapidamente contenuti HTML5 semplici ed accattivanti;

– PDF Nomad: tra gli applicativi piu’ avanzati per lavorare con i PDF…

– FX Photo Studio Pro: un programma di fotoritocco che se non avesse un prezzo di acquisto irrisorio, per qualità e numero delle feature, potrebbe essere tranquillamente considerato un competitor della killer-app Adobe;

– MacJournal: lo slogan “Capture Life!” è l’essenza di questo applicativo: catturare gli attimi, spesso fugaci, della nostra esistenza ed immortalarli sul Web, come un diaro personale ma, se volessimo, con diffusione broadcast;

– DiskAid: la soluzione per trasferire in modo diretto, rapido e sicuro dati fra Mac e iDevice;

– AppFresh: si tratta di un programma in grado di analizzare i software installati sul Mac e monitorarne la disponibilità di aggiornamenti o patch;

– Playback: il metodo rapido ed indolore (non è richiesta alcuna conoscenza tecnica) per condividere in streaming i nostri file multimediali su console (PS3, XBox360) con prestazioni ottimizzate grazie al supporto dei server Nginx;

– CleanApp: benché il Mac non soffra dei problemi tipici degli ambienti Windows sul fronte del “garbage collection”, applicativi come CleanApp sono riusciti a far breccia nelle classifiche dei tool piu’ scaricati ed i benefici dal loro utilizzo sembrano esserci. Effetto placebo o reale ottimizzazione?

 

Con l’offerta è possibile acquistare in un solo click quanto finora elencato al prezzo di 49, 99 dollari anziché $561 con un risparmio netto del 90% ma solo per 15 giorni e da questo indirizzo.

MacBook Air M2 in sconto su

App Store (Mac)