Default Folder X migliora l’utilizzo del Finder e non solo; in più oggi è in offerta su MacUpdate Promo

Probabilmente non è la prima volta che sentite parlare di Default Folder X, l’applicazione è infatti piuttosto famosa e ci permette di ottimizzare l’uso del Finder in modo relativamente semplice, velocizzando il nostro lavoro; oggi questa app è disponibile su MacUpdate Promo con uno sconto significativo.

Cominciamo subito con il dire che l’applicazione, localizzata solo in inglese, nella sua versione più recente che è la 4.3.3 richiede OS X 10.5 o successive ed è compatibile con OS X 10.7 Lion, come confermato anche da Roaringapps.

E adesso vediamo un po’ le caratteristiche dell’applicazione.
Si tratta di una app davvero interessante, ricca di funzioni aggiuntive che verranno messe a nostra disposizione all’apertura delle finestre di dialogo per la gestione di cartelle o file; questi i suoi aspetti principali:

  • Directory Assistant: offre la possibilità di accedere ai contenuti recenti, ai preferiti e di aprire le cartelle direttamente dalla toolbar dell’applicazione, sfruttando un menù a scomparsa molto comodo per una navigazione veloce tra le cartelle. Per chi è abituato alle abbreviazioni da tastiera è anche possibile assegnare degli shortcuts alle nostre cartelle preferite, per raggiungerle in un batter d’occhio. E’ sempre possibile poi utilizzare le funzioni di Default Folder X, anche quando non è aperta alcuna finestra di dialogo, semplicemente utilizzando le scorciatoie da tastiera o l’icona posta sulla barra dei menu.
  • Real time saving: l’applicazione ricorda le cartelle più utilizzate e ve le suggerisce automaticamente nel momento in cui vi apprestate a salvare un file, il tutto con un notevole risparmio di tempo.
  • Instant Recall: Default Folder X ha un’altra funzione molto utile che permette di tornare ad una cartella o ad un particolare file utilizzato di recente in modo semplice e rapido.
  • Spotlight on the spot: il campo di ricerca integrato nell’app raccoglie tutte le funzioni adottate da Spotlight e tutti i servizi simili invididuabili nel Finder e in OS X, con supporto alle parole chiave utilizzate in passato, etichette, auto-completamento e molto altro ancora.
  • Information central: Default Folder X presenta anche un utilissimo strumento per la visualizzazione completa della anteprime, che ci permetterà di guardare a tutto schermo un determinato file, con opzioni di zoom e di accesso a tutte le informazioni dei file selezionati (una sorta di Quick Look potenziato).
  • Workflow without work: forse il suo aspetto più interessante è la sua perfetta integrazione con OS X che rende Default Folder X una vera e propria estensione del sistema operativo, raccolgiendo le preferenze già utilizzate in precedenza e proponendole nella propria toolbar, pronte per essere utilizzare o personalizzate in modo semplice ed intuitivo.

Ulteriori informazioni su caratteristiche e funzionamento di questa bellissima applicazione le potete trovare sul sito dello sviluppatore, seguendo questo link.
Normalmente l’app è venduta ad un prezzo di 28,45 euro, ma oggi è possibile fruttare una promozione di MacUpdate Promo e pagarla solamente 19,95 dollari (corrispondenti a poco più di 14 euro).
Sia su MacUpdate Promo che sul sito dello sviluppatore è disponibile una versione gratuita di prova, completamente funzionante e della durata di un mese.
Se siete interessati vi ricordiamo che questa offerta ha una durata limitata e scade domattina, 29 luglio, alle sei ora italiana.

 

Lion