Quanto è sicuro lasciare il Mac collegato e sempre acceso?

Anche voi siete tra quelli che non spengono mai il Mac?

Buone abitudini di ricarica e alimentazione sono molto importanti per mantenere il tuo Mac in ottime condizioni, ma quali sono le pratiche più sicure da adottare per raggiungere questo obiettivo?

Moltissimi utenti Mac lasciano i loro computer sempre accesi, limitandosi ad attivare solo la modalità Stop quando non in uso per qualche ora. Inoltre, una buona percentuale di utenti MacBook è solita utilizzare i propri dispositivi in modalità “desktop”, cioè sempre collegati all’alimentazione.

In generale, entrambe le pratiche sono sicure e non comportano particolari problemi. Tuttavia, quando si tratta di lasciare un MacBook sempre collegato, la risposta è un po’ più complicata e ci sono alcune cose da tener conto.

Posso lasciare il Mac sempre acceso?

La risposta breve è sì, puoi farlo. Tuttavia, dopo qualche tempo potresti notare qualche calo nelle prestazioni, per cui consigliamo di riavviarlo di tanto in tanto. Alcune app possono infatti avere perdite di memoria e causare problemi di prestazioni nel tempo. Inoltre, potrebbero esserci errori a bit singolo nella RAM che si presentano quando il Mac non viene riavviato per lungo tempo. Una grande percentuale di questi errori a bit singolo è provocata da radiazioni ionizzanti provenienti da varie sorgenti e si accumula nel tempo.

Un riavvio rapido generalmente mitiga tutti questi problemi minori. Quando farlo? Non appena iniziate a notare qualche rallentamento nelle prestazioni.

Posso lasciare il mio MacBook sempre collegato all’alimentazione?

In linea di massima, va bene lasciare il tuo laptop  sempre collegato, ma con alcune avvertenze.

Le batterie sono componenti di consumo che invecchiano chimicamente nel tempo. Fattori come i cicli di carica e il calore possono degradare la batteria, per cui lasciare un Mac collegato e caricato costantemente al 100% può comportare una capacità di carica ridotta o una batteria che tende a gonfiarsi a lungo andare.

In genere è una buona norma mantenere la batteria al 100% per un bel po’ temp., soprattutto se utilizzate il MacBook con app ad alta intensità di grafica o CPU. Tuttavia, è in questo caso che entra in gioco la funzione di ottimizzazione ricarica della batteria di Apple. Il meccanismo, introdotto in macOS Big Sur, gestisce al meglio la ricarica oltre l’80% quando il Mac è costantemente collegato.

La funzione dovrebbe apprendere le tue abitudini e interrompere la ricarica quando non è necessaria. Il sistema saprà quando scollegherai il tuo MacBook e cronometra il ciclo di carica per mantenerlo all’80% fino a quando non avrai bisogno di caricarlo al 100%.

Non c’è modo di controllare direttamente la funzione oltre all’opzione di accensione e spegnimento della modalità di ottimizzazione. Il consiglio è di fare un controllo manuale e capire se il sistema sta effettivamente imparando le tue abitudini di ricarica, impedendo che la carica superi l’80%.

In altre parole, non sempre è buona norma lasciare il tuo MacBook al 100% di ricarica per troppo tempo, ma la funzione di Apple può aiutarti. Se noti che non funziona correttamente o hai una versione di macOS che ne è sprovvista, ricarica la batteria almeno una volta al mese dopo averla fatta consumare del tutto.

Apple consiglia inoltre di eseguire gli aggiornamenti più recenti, di mantenere le periferiche disconnesse quando non in uso e di ottimizzare le impostazioni di Risparmio energetico per massimizzare le prestazioni della batteria.

MacBook Air M1 in sconto su

Guide Mac