iFixit smonta MacBook Air e MacBook Pro M1: internamente simili ai modelli Intel [VIDEO]

iFixit ha pubblicato il teardown completo dei nuovi MacBook Air e MacBook Pro con processore M1, dandoci la possibilità di dare un’occhiata all’interno di questi nuovi computer.

teardown macbook m1

Internamente, i due nuovi MacBook Apple Silicon hanno un aspetto molto simile alle precedenti versioni con processori Intel. La differenza più importante riguarda la rimozione della ventola dal MacBook Air M1, sostituita da uno spreader in alluminio situato a sinistra della scheda logica:

Una spessa e fredda piastra montata sopra il processore M1 attira il calore attraverso la conduzione verso la sua estremità più piatta e fresca, dove il calore può irradiarsi in tuta sicurezza. Senza una ventola, questa soluzione potrebbe richiedere del tempo per raffreddarsi, ma rinunciando a tubi di calore o a una camera di vapore consente al dissipatore di avere più massa da saturare con l’energia termica. Non ci sono quindi parti meccaniche in movimento che si possono rompere.

A parte una nuova scheda logica e il dispositivo di raffreddamento, l’interno del ‌MacBook Air‌ è identico al suo predecessore (la batteria è leggermente diversa), e iFixit afferma che le procedure di riparazione “probabilmente rimarranno quasi totalmente invariate”.

Sulla sinistra l’ultimo MacBook Air Intel, sulla destra il nuovo MacBook Air M1:

interno macbook air 2020

Per quanto riguarda il MacBook Pro, l’interno è così simile al modello precedente che iFixit ha dovuto ricontrollare per assicurarsi di non aver acquistato per sbaglio la versione Intel. Il modello di destra è quello con il nuovo processore M1:

interno macbook pro m1

Anche la ventola è identica a quella montata sul MacBook Pro rilasciato all’inizio del 2020.

ventola macbook pro m1

 

Se gli interni di ‌MacBook Air‌ e MacBook Pro sono quasi identici alle loro controparti Intel, il grande cambiamento riguarda il chip M1. Si tratta di un chip in argento lucido con logo Apple, con accanto dei piccoli rettangoli di silicio che rappresentano i chip di memoria integrati. Questi moduli Unified Memory Architecture sono molto simili a quelli che Apple ha utilizzato nei recenti modelli di iPad.

chip m1

iFixit afferma che la memoria integrata non è il massimo perché rende le riparazioni dei Mac M1 molto più difficili. Inoltre, nei nuovi Mac non c’è il chip T2 progettato da Apple perché la funzionalità di sicurezza è integrata direttamente nel chip M1.

Inserendo la RAM nel pacchetto M1, ogni parte di M1 (CPU, GPU, Neural Engine, ecc.) può accedere allo stesso pool di memoria senza dover copiare o memorizzare nella cache i dati in più di un posto.

iFixit afferma che sebbene questi sembrino cambiamenti superficiali, sono l’espressione di “anni di intenso lavoro” con “accenni a molto più potenziale in futuro“.

Hardware