Arriva macOS Big Sur, il dettaglio fa la differenza!

Arriva macOS Big Sur, tanta concretezza e un design più bello che mai.

Il nuovo sistema operativo per Mac è ora ufficiale! Come trapelato nella giornata di oggi il nuovo nome scelto per questo major update sarà macOS Big Sur, una release incentrata sul miglioramento dell’interfaccia utente che ora raggiunge un nuovo livello in termini di fruibilità e tratti estetici.

macOS Big Sur

Apple ha rivisto a fondo l’interfaccia di macOS, con un nuovo design che porta una nuova interfaccia più brillante ma che non stravolge la familiarità del sistema operativo che siamo abituati a conoscere. Ogni elemento è stato ridefinito, dalla curvatura degli angoli delle finestre alla palette di colori e materiali, con l’aggiunta di tante nuove funzioni. Le icone nel dock sono state ridisegnate e tutti i vari pulsanti o controlli saranno ora disponibili solo all’occorrenza, per una maggiore pulizia e massimizzazione dell’interfaccia utente.

Arriva su macOS un nuovo centro di controllo, simile a quello attualmente disponibile su iOS e iPadOS, insieme ad un nuovo centro notifiche che offre maggiore interattività insieme a tanti nuovi widget, personalizzabili per avere quante più informazioni possibili in un solo posto.

E’ però Safari a ritagliarsi uno spazio decisamente importante in fase di presentazione. Apple ha infatti lavorato molto sotto il profilo delle prestazioni (con un nuovo motore JavaScript che consente di ottenere fino al 50% di prestazioni in più rispetto a Chrome) ma anche sugli aspetti legati alla personalizzazione e alla privacy. I vari tab rendono ora la navigazione intuitiva, consentendoci di visualizzare più pannelli e una comoda anteprima semplicemente spostando il cursore sul tab interessato. Anche l’interfaccia personalizzata è ora notevolmente più ricca di informazioni con le nuove sezioni quali Elenco lettura e Pannelli iCloud; è inoltre possibile aggiungere un’immagine come sfondo per una personalizzazione pressochè totale. Arriva anche un nuovo traduttore (che comprende al momento sette lingue) per una traduzione efficiente e sopratutto ben integrata nella sua interfaccia. Non manca inoltre un nuovo pannello estensioni, con una nuova categoria dedicata che sarà disponibile su Mac App Store.

Con il nuovo aggiornamento Safari sarà ancora più attento alla nostra privacy. Arriva infatti il nuovo strumento Intelligent Tracking Prevention, che offre agli utenti maggiore visibilità su come Safari protegge le loro attività sul web. Potremo scegliere quali siti web hanno accesso a una determinata estensione di Safari e quando possono usarla, oltre a monitorare i tentativi di violazione dei nostri dati.

Anche le applicazioni Messaggi e Mappe guadagneranno nuove funzionalità. Per quanto riguarda Messaggi arrivano nuovi strumenti che consentono di gestire meglio le conversazioni importanti, grazie alla possibilità di fissare le conversazioni preferite in cima all’elenco. La funzione di ricerca è stata completamente ridisegnata con risultati organizzati per link, foto e termini corrispondenti che permettono agli utenti di trovare rapidamente quello che cercano. Arrivano inoltre finalmente anche gli effetti e le memoji, offrendo così maggiore uniformità con le applicazioni presenti sugli altri sistemi operativi. Non mancano inoltre i nuovi messaggi di gruppo ridisegnati, le menzioni all’interno delle chat e tanti altri piccoli accorgimenti grafici.

Anche Mappe riceve tanti interessanti aggiornamenti. Gli utenti possono scoprire luoghi da visitare e cose da fare con le guide di fonti attendibili con la possibilità di creare elenchi personalizzati con i ristoranti, i parchi e le mete per le vacanze che preferiscono, condivisibili con parenti e amici. Arriva anche la funzione Look Around e la consultazione degli interni dei principali aeroporti e centri commerciali. Non mancano gli strumenti per il calcolo dei percorsi in bici e veicoli elettrici sul Mac.

Che ve ne pare di questa nuova release di macOS? Siete soddisfatti dal nuovo aggiornamento Big Sur?

News