Phil Schiller parla della tastiera del nuovo Macbook Pro 16″

A pochi minuti dal lancio del nuovo MacBook Pro da 16 pollici, CNET ha pubblicato un’intervista con il capo marketing di Apple Phil Schiller. Nel suo intervento, Schiller ha spiegato la decisione presa da Apple di cambiare la tastiera sul nuovo MacBook Pro.

tastiera macbook pro 16
Schiller ha detto a CNET che “molte persone sono molto più felici” con la tastiera a farfalla dopo diversi anni di modifiche, ma i clienti professionisti volevano di più. In sostanza, Schiller ha affermato che Apple ha sentito da molti clienti “pro” l’esigenza di utilizzare un nuovo tipo di tastiera:

Qualche anno fa, abbiamo deciso che, mentre miglioravamo la tastiera a farfalla, avremmo anche dovuto tornare indietro – in particolare per il nostro cliente professionista – e parlare con gli utenti pro per capire ciò che più desiderano in una tastiera. Abbiamo fatto un sacco di ricerca.

È stato un progetto davvero impressionante il modo in cui il team di ingegneri è entrato nella fisiologia della scrittura e nella psicologia della scrittura: ciò che la gente ama. Quando abbiamo iniziato a studiare in modo specifico ciò che gli utenti professionisti desideravano di più, molte volte dicevano: “Voglio qualcosa come questa Magic Keyboard per desktop, adoro quella tastiera”. E così il team ha lavorato su questa idea di riprendere quella tecnologia di base e adattarla al notebook .

In termini di adattamento della Magic Keyboard alla forma del laptop, Schiller ha affermato che ci sono state alcune sfide come la retroilluminazione e l’ergonomia:

Per far funzionare correttamente questo nuovo meccanismo a forbice in un notebook, abbiamo dovuto adattarlo all’angolazione, che è diversa in un notebook rispetto a un design desktop. E la tastiera ha dovuto funzionare in un design con retroilluminazione, che il notebook ha e che i desktop non hanno.

Per quanto riguarda la stampa e i feedback negativi sulla tastiera a farfalla, Schiller ha affermato che negli ultimi anni Apple ha imparato molto sulle tastiere dei laptop:

C’è sempre qualcosa da imparare per migliorare un prodotto, indipendentemente dal feedback, e quindi cosa possiamo fare per migliorarlo? Possiamo migliorarlo sulla falsariga di ciò che già abbiamo, o dobbiamo andare in un’altra direzione – e per chi? Il team si è preso il tempo di fare il lavoro di ricerca, esplorare e reinventare. Il team ha imparato molto negli ultimi anni in questo settore”.

Possiamo aspettarci di vedere la nuova tastiera nel resto della gamma MacBook? Le voci suggeriscono di sì, ma Schiller non si è pronunciato: “Non posso dirlo oggi. Stiamo continuando a lavorare su entrambi i design della tastiera“.

Per quanto riguarda la Touch Bar, Schiller ha spiegato che la modifica fisica con l’aggiunta del tasto Esc è uno dei maggiori aggiornamenti per gli utenti pro: “Esistono molti clienti che usano la Touch Bar e vedono grandi vantaggi in alcune delle sue funzionalità, ma ci sono stati anche altre esigenze. Se dovessi classificare i reclami, i primi erano quelli di clienti a cui piace un tasto Esc fisico. Abbiamo deciso che invece di rimuovere semplicemente la Touch Bar e perdere i benefici che alcune persone sfruttano, avremmo dovuto aggiungere il tasto Esc. ”

Infine, Schiller ha affermato che Apple non prevede di unire iPad e Mac, né prevede di aggiungere un touchscreen al Mac.

News