Microsoft ti paga se abbandoni il tuo Mac per un PC! (ma intanto in IBM…)

Il mercato dei PC è in calo da diversi anni, a differenza dei Mac che, a parte l’ultimo periodo, hanno sempre fatto registrare il segno positivo in fatto di vendite. Per ovviare a questo problema, e lanciare il più possibile Windows 10, Microsoft ha pensato bene di pagare tutti quegli utenti che abbandonano il Mac in favore di un… PC!

broken-macbook-air

L’iniziativa di Microsoft è finalizzata sia a far utilizzare il più possibile Windows 10 (ancora non installato su un numero sufficiente di macchine), sia a conquistare nuovamente fette di mercato nei confronti di Apple. Per questo motivo negli Stati Uniti sono stati attivati due indennizzi: 200$ per chi porta un vecchio laptop Windows per acquistarne uno nuovo con Windows 10, 300$ per chi invece sostituisce un Mac, purché scelga un PC dotato di Windows 10. Il PC deve essere acquistato sul Microsoft Store e deve avere un valore di almeno 599$.

Servirà a convincere gli utenti Mac?

Probabilmente no, se la situazione continua ad essere quella in IBM: l’azienda fa sapere che l’utilizzo dei Mac, malgrado l’investimento iniziale sia stato più oneroso, ora sta facendo risparmiare un bel po’ di soldi. Il motivo? Meno riparazioni e meno assistenza richiesta! I dipendenti IBM con PC Windows, infatti, hanno una percentuale di richieste di intervento del 40% superiore rispetto ai dipendenti che utilizzano un Mac.

 

Mac mini in sconto su

News