macOS 12.3: rimosse le estensioni del kernel utilizzate da Dropbox e OneDrive

Con macOS 12.3 vengono rimosse le estensioni kernel utilizzata da Dropbox e OneDrive.

Apple ha reso disponibile la prima beta di macOS 12.3 agli sviluppatori. Nelle note di rilascio per l’aggiornamento, l’azienda conferma di aver deprecato le estensioni del kernel utilizzate da Dropbox e Microsoft OneDrive.

Dropbox Mac m1.jpg

All’inizio di questa settimana, Dropbox ha annunciato che gli utenti che effettuano l’aggiornamento a macOS 12.3 potrebbero riscontrare temporaneamente problemi con l’apertura di file solo online in alcune app di terze parti sul proprio Mac. Dropbox non ha fornito una ragione per questo problema, ma ora è chiaro che si riferisce alle estensioni del kernel su cui si basava questa funzionalità, che sono state deprecate da Apple.

In un documento di supporto e in un’e-mail ai clienti, Dropbox ha affermato che sta lavorando attivamente per introdurre nuovamente il supporto completo per i file solo online su macOS 12.3 e che inizierà a distribuire una versione aggiornata della sua app per Mac ai beta tester nel mese di marzo. Nel frattempo, gli utenti Dropbox che effettuano l’aggiornamento a macOS 12.3 potranno comunque aprire file solo online nel Finder.

Anche Microsoft sta lavorando ad una nuovo tipo di accesso ai file solo online per OneDrive, che sarà “più integrato con macOS” e “avrà supporto a lungo termine da Apple”.

iMac in sconto su

News