Gli Apple Silicon del futuro? Chip a 3 nanometri e 40 core

Quali saranno le caratteristiche dei prossimi processori Apple Silicon?

Wayne Ma di The Information ha condiviso i dettagli sui possibili futuri chip Apple Silicon, che sostituiranno i chip M1, M1 Pro e M1 Max di prima generazione.

Il report afferma che Apple e TSMC hanno in programma di produrre chip Apple Silicon di seconda generazione utilizzando una versione migliorata del processo a 5 nm di TSMC e che i chip apparentemente conterranno due die, così da poter inserire più core. Questi chip saranno probabilmente utilizzati nei prossimi modelli di MacBook Pro e altri Mac desktop.

Apple starebbe inoltre pianificando un salto molto più grande con i suoi chip di terza generazione, alcuni dei quali saranno prodotti con il processo a 3 nm di TSMC e avranno fino a quattro die, che secondo il report potrebbero tradursi in processori con fino a 40 core di calcolo. Per fare un confronto, il chip M1 ha una CPU a 8 core e i chip M1 Pro e M1 Max hanno CPU a 10 core, mentre il Mac Pro può essere configurato con un processore Intel Xeon W fino a 28 core.

Salvo imprevisti, TSMC sarà in grado di produrre chip a 3 nm entro il 2023 da utilizzare sia su Mac che su iPhone. I chip di terza generazione hanno i nomi in codice Ibiza, Lobos e Palma, ed è probabile che debutteranno prima nei Mac di fascia alta, come i futuri MacBook Pro da 14 pollici e 16 pollici. Inoltre, sembra che sia previsto anche un chip di terza generazione meno potente per un futuro MacBook Air.

Infine, il report afferma che il prossimo Mac Pro utilizzerà una variante del chip M1 Max con almeno due die.

MacBook Air M1 in sconto su

Rumor