Federighi: Il supporto di Windows sui Mac M1 dipende solo da Microsoft

Windows potrà mai essere installato sui Mac con processore M1?

Craig Federighi, responsabile capo delle tecnologie software in Apple, ha rilasciato una nuova intervista ad Ars Technica per parlare del nuovo processore M1 e del supporto a Windows su Mac.

m1 windows

Federighi ha voluto chiarire alcune situazioni relative a Microsoft, a Windows e al supporto sui Mac M1. Al momento, questi Mac non supportano Windows e non esiste l’opzione Boot Camp per installare il sistema operativo di Microsoft come invece avviene sui Mac Intel. Il supporto a Windows è però richiesto da diversi utenti e il dirigente Apple lascia intravedere un barlume di speranza.

Federighi afferma infatti che il supporto di Windows sui Mac M1 dipende “solo da Microsoft“. Le tecnologie di base esistono e i Mac M1 possono avviare Windows, ma sta a Microsoft decidere se concedere in licenza agli utenti Mac la sua versione del sistema operativo basata su ARM:

Per quanto riguarda Windows in esecuzione in modo nativo sui Mac M1, dipende davvero da Microsoft. Abbiamo le tecnologie di base per farlo, per eseguire la loro versione ARM di Windows, che a sua volta ovviamente supporta le applicazioni in modalità utente x86. Ma questa è una decisione che deve prendere Microsoft, portando in licenza quella tecnologia affinché gli utenti possano eseguirla su questi Mac. Ma i Mac ne sono certamente capaci. “

Federighi ha anche detto che Windows su cloud potrebbe essere una possibile soluzione per il futuro futuro e ha parlato di CrossOver, tool che è in grado di eseguire app x86 Windows su Mac M1 utilizzando Rosetta 2.

News