Il passaggio al chip M1 consentirà ad Apple di risparmiare miliardi di dollari

Il passaggio di Apple verso ARM è stata una decisione storica, ma anche una scelta economica.

Secondo un’analisi di un dirigente senior di IBM, il passaggio di Apple verso ARM e nello specifico al chip M1 farà risparmiare all’azienda di Cupertino circa 2,5 miliardi di dollari solo quest’anno.

L’analisi, eseguita da Sumit Gupta, responsabile della strategia di IBM AI, è basata su una serie di stime e probabilmente è imprecisa, ma il quadro generale che dipinge sembra abbastanza plausibile. L’esperto stima che la produzione di chip M1 costerà ad Apple solo 40-50 dollari, contro i circa 200 dollari per il processore Intel Core i5 del MacBook Air, che sale leggermente per la versione entry-level presente sul MacBook Pro.

Quanto risparmia Apple con il chip M1?

MacBook Air e Macbook Pro sono i modelli più venduti nella linea Mac e da soli hanno venduto oltre 14 milioni di unità. Il calcolo da fare è molto semplice e fa capire subito l’enorme risparmio per Apple. Ma analizziamo tutto nei dettagli.

Costo del processore per singola unità

  • Apple M1 basato su ARM: 40/50 dollari
  • Intel Core i5 Dual-Core per MacBook Air: 175/200 dollari
  • Intel Core i5 Quad-Core per MacBook Pro 13: 225/250 dollari

Costo per totale unità vendute (Intel)

  • MacBook Pro 13: 8,6 milioni di unità x 250 dollari = 2,15 miliardi di dollari
  • MacBook Air: 5,4 milioni di unità x 200 dollari = 1,08 miliardi di dollari
  • Totale = 3,2 miliardi di dollari

Costo per totale unità vendute (M1)

  • MacBook Pro 13: 8,6 milioni di unità x 50 dollari = 430 milioni di dollari
    MacBook Air: 5,4 milioni di unità x 50 dollari = 270 milioni di dollari
    Totale = 700 milioni di dollari

Ovviamente, nel caso del chip M1, sono stati fatti dai calcoli in base alle unità vendute con chip Intel. L’enorme divario, però, fa capire che la mossa di Apple è strategica anche a livello economico, con un risparmio di oltre 2 miliardi di dollari. Inoltre, i recenti benchmark stanno dimostrando anche l’enorme affidabilità di questi chip, che offrono prestazioni migliori e una migliore efficienza energetica.

Ovviamente prendete questi numeri con le pinze, visto che si tratta di stime. Inoltre, il chip M1 non è solo un processore, ma un chip che ingloba al suo interno anche la GPU e la RAM, per cui è più probabile che il costo di produzione totale sia intorno ai 100 dollari. Questo però non cambia la situazione, visto che componenti come la RAM non sono stati inclusi in questo confronto.

Infine, non bisogna dimenticare gli enormi costi di ricerca e sviluppo, oltre al fatto che Apple potrebbe avere degli accordi più vantaggiosi con Intel rispetto a quelli mostrati nelle stime.

News