Things 3: compatibilità con Big Sur, nuovi widget, notifiche e supporto al chip M1

Le prime app iniziano ad aggiornarsi con la compatibilità al nuovo chip M1 di Apple.

Cultured Code ha rilasciato un nuovo aggiornamento per la sua popolare app Things 3 per macOS. Questo aggiornamento è esplicitamente orientato verso macOS 11 Big Sur e porta con sé alcune nuove funzionalità.

L’app Things 3 su macOS Big Sur ora sfrutta alcune delle nuove linee guida per la progettazione dell’interfaccia utente di Apple. Queste modifiche le conferiscono un aspetto leggermente più moderno. Tra le novità di questo nuovo aggiornamento troviamo anche nuovi widget, che gli utenti possono configurare all’interno del Centro notifiche per visualizzare i propri elenchi di cose da fare. Questi widget possono anche essere impostati per eseguire operazioni quali la visualizzazione di elenchi filtrati da tag e gli eventi programmati imminenti.

Anche le notifiche sono state riviste, offrendo ora un paio di nuove funzionalità. Tra queste troviamo la possibilità di posticipare le notifiche con un ritardo variabile (10 min, 30 min, 1 ora), mentre in precedenza era disponibile solo un’opzione di posticipo di 10 minuti. Inoltre, ora gli utenti possono contrassegnare un’attività come eseguita direttamente dalla notifica.

Ultimo, ma certamente non meno importante, è il supporto aggiuntivo per il nuovissimo chip M1 di Apple. Ciò significa che se avete intenzione di passare a uno dei nuovi Mac Apple Silicon, l’app sarà già pronta e compatibile nativamente.

L’aggiornamento di Things 3 è disponibile sul Mac App Store. Per chi non l’avesse mai acquistata, l’app ha un costo di 54,99€.

Aggiornamenti