Java sui Mac Apple Silicon anche grazie a Microsoft

Anche Microsoft contribuirà a completare il porting di Java per i Mac basati sui chip ARM personalizzati di Apple.

Microsoft sta lavorando insieme ad altri importanti sviluppatori per portare Java su macchine Windows e Mac basate su ARM, inclusi i futuri Mac Apple Silicon.

pple silicon java microsoft

Chi lavora al progetto di Azul spera di avere un port funzionante di OpenJDK pronto per i Mac basati sul chip ARM personalizzato di Apple quando i primi modelli saranno disponibili per la vendita (presumibilmente tra fine 2020 e i primi mesi del 2021).

Monica Beckwith, tra le più grandi esperte al mondo dei tool Java e specializzata in architettura ARM, è a capo di questo progetto portato avanti da Microsoft. Intanto, il CTO di Azul Gil Tene ha affermato che più aziende si stanno muovendo rapidamente per evitare il “problema” dei Mac Apple Silicon senza supporto Java:

Azul sta costruendo un porting di Aarch64 per MacOS, ha redatto un JEP per il lavoro specifico, distribuirà per quanto possibile tutto in open source e contribuirà per includere anche OpenJDK 16 o 17. Una volta ottenuto questo upstream, intendiamo anche creare le varianti OpenJDK 11 e 8 e assicurarci che sviluppatori e utenti dispongano di distribuzioni OpenJDK binarie gratuite che funzioneranno sui Mac basati su ARM”.

Come indicato nel report, un porting di Java Runtime Environment (JRE) consentirà agli sviluppatori di sfruttare le specifiche senza la necessità di ricodificare o modificare le app. I contributi di Microsoft, Azul e dei loro partner dovrebbero garantire un’implementazione relativamente priva di problemi una volta che i Mac Apple Silicon saranno disponibili per l’acquisto.

Si ipotizza che i primi Mac con processori ARM personalizzati arriveranno alla fine del 2020, probabilmente con un MacBook Pro da 13,3 pollici.

News