Ecco le novità di Safari per macOS Big Sur

Più veloce e sicuro: ecco le due novità chiave di Safari per macOS Big Sur. Ecco tutte le altre in questo articolo!

Oltre le tante novità grafiche, l’introduzione al supporto per processori ARM e molto altro, Apple ha introdotto numerosi cambiamenti su Safari per macOS. Ecco tutte le novità appena svelate.

Safari

Safari per macOS Big Sur introduce molte novità, migliora l’esperienza di navigazione e diventa il browser attualmente più veloce del mercato.

Per cominciare, Apple ha ridisegnato completamente le tab del proprio browser in modo da rendere la navigazione più rapida e snella. Safari ora infatti mostra le favicon di ciascuna tab aperta e permette di ottenere una preview della stessa pagina aperta semplicemente spostando il cursore sulla tab in questione.

Safari

Un nuovo pulsante alla sinistra della barra degli indirizzi informa l’utente dei dati forniti alla pagina web che si sta visualizzando. In particolare, la funzionalità di chiama “Privacy Report” e permette di avere sempre sotto controllo tutte le informazioni condivise con il sito web visitato. Grazie al motore di Safari, il nuovo menù informerà inoltre l’utente di tutti i tracker bloccati dal browser per proteggere la privacy. La società sta inoltre rafforzando il suo impegno per la privacy degli utenti evidenziando e bloccando i tracker dei siti Web

Safari

Sarà inoltre possibile decidere quando e in quali siti far funzionare eventuali estensioni e tool per Safari come, ad esempio, i password manager che riempiono in automatico i campi dei dati di login conosciuti. In questo modo l’utente stesso sarà in grado di proteggere ulteriormente i propri dati.

Il supporto delle estensioni di Safari adotterà un nuovo standard. A quanto pare, Safari sarà compatibile con estensioni pensate anche per altri browser, Google Chrome incluso. Inoltre, l’utente potrà decidere se installare e utilizzare un’estensione per un solo giorno, solo visitando un determinato sito web o sempre. In più, il Mac App Store si arricchisce di una nuova categoria in cui sarà possibile scaricare estensioni per Safari.

Safari introduce inoltre la possibilità di tradurre intere pagine web con un semplice tocco grazie ad un motore integrato nello stesso browser.

È inoltre finalmente possibile personalizzare la pagina di start del browser cambiando lo sfondo.

Tra le ultime novità segnaliamo inoltre il supporto alle immagini WebP: un formato sviluppato ed annunciato da Google nel 2010. L’integrazione arriva dopo il supporto ad altri browser molto diffusi.

Con iOS 14 e macOS Big Sur, Safari può anche riprodurre video HDR per la prima volta. Non sorprende che quest’anno il supporto di Flash sia stato completamente rimosso da Safari, il che significa che gli utenti non possono più installare ed eseguire contenuti Adobe Flash nel browser di Apple con macOS Big Sur. Altre modifiche includono prestazioni migliorate durante il caricamento di file PDF e supporto VoiceOver migliorato.

Come detto in apertura, Safari diventa velocissimo: circa il 50% in più di Chrome per macOS.

News