Nuovo MacBook Pro 13: supporto per monitor 6K, riproduzione Dolby Atmos e tanto altro

Il nuovo MacBook Pro da 13 pollici introduce alcune novità interessanti, ma porta con sè anche alcune mancanze.

Apple ha annunciato oggi il MacBook Pro da 13 pollici di nuova generazione. Tra le tante novità presenti sul nuovo modello abbiamo il supporto per monitor 6K, riproduzione Dolby Atmos, microfoni integrati migliorati e altro ancora.

Supporto monitor 6K

Il MacBook Pro da 13 pollici della generazione precedente poteva essere collegato solo a un singolo monitor 5K o due monitor 4K contemporaneamente, mentre il modello 2020 può essere collegato ad un monitor 6K esterno (risoluzione 6016 × 3384 pixel) a 60Hz. Ciò significa che gli utenti che preferiranno la versione più piccola di MacBook Pro per un miglior uso in mobilità, potranno comunque utilizzarlo con un monitor come il Pro Display XDR di Apple, sfruttando la sua piena risoluzione.

E’ però presente una limitazione, infatti solo i modelli più costosi con le CPU Intel quad-core di decima generazione e 16 GB di RAM supportano i monitor esterni 6K. Se scegliamo i modelli entry-level con le CPU Intel di ottava generazione e 8 GB di RAM, potremo utilizzare solo un singolo monitor 5K o due monitor 4K.

Riproduzione Dolby Atmos

Il nuovo MacBook Pro 13 include il supporto per la riproduzione Dolby Atmos, proprio come il MacBook Pro da 16 pollici e il MacBook Air 2020. Dolby Atmos consente un audio surround coinvolgente per la visione di film, programmi TV e altri media compatibili. Apple ha anche migliorato l’array a tre microfoni nel nuovo MacBook Pro da 13 pollici con beamforming direzionale, che dovrebbe rendere il suono registrato più nitido e chiaro.

Alcune mancanze

Nonostante queste gradite novità, c’è anche il rovescio della medaglia, infatti questo nuovo MacBook Pro non è compatibile con il Wi-Fi 6, mantenendo invece il vecchio standard Wi ‑ Fi 802.11ac. Wi-Fi 6 consente velocità di trasferimento più elevate e una migliore gestione del traffico per le reti congestionate e sta diventando di utilizzo sempre più comune, infatti è presente su l’iPhone 11 e l’iPad Pro 2020. Altra pecca è la presenza di una fotocamera FaceTime a 720p, un paradosso nel 2020.

Il nuovo MacBook Pro 13″ è disponibile all’acquisto sul sito ufficiale di Apple. Si parte da 1529€ per la variante con 256GB e si arriva a 4479€ per la variante più performante con Intel Core i7 da 2,3GHz, 32 GB di RAM e 4 TB di SSD.

News