Coronavirus, rallentano anche le spedizioni dei Mac Pro

L'epidemia di Coronavirus in Cine sta rallentando tutta la produttività, inclusa quella della gamma Mac Pro che sta affrontando ritardi.

Oltre ai problemi legati alla salute, l’epidemia del Coronavirus sta avendo effetti negativi anche sulla filiera industriale cinese, costretta ad interrompere o rallentare la propria attività produttiva. Anche il Mac Pro deve affrontare notevoli ritardi nelle spedizioni e la causa potrebbe anche in questo caso essere legata al Coronavirus.

mac pro italia

Tutta la gamma Mac che comprende iMac, iMac Pro e MacBook Pro già da diversi giorni deve fare i conti con alcuni ritardi che vanno ad impattare prevalentemente sulle configurazioni personalizzate e questo ritardo si estende purtroppo anche nulla nuova fiammante gamma Mac Pro, la cui causa dei ritardi potrebbe sicuramente essere legata all’epidemia che ha portato alla chiusura di diversi stabilimenti e alla mancanza sul mercato dei componenti necessari per l’assemblaggio.

Ad oggi la spedizione nel nostro paese per un modello base di Mac Pro presenta il giorno 11 marzo come data di consegna stimata, con una tempistica anche superiore per i modelli personalizzati. Ricordiamo che a differenza dei modelli venduti negli Stati Uniti, prodotti in territorio americano, tutti i modelli destinati all’Europa sono prodotti in Cina e la causa di tali ritardi non può che essere ricondotta all’epidemia che sta tenendo il mondo con il fiato sospeso.

Mac Pro Consegna

Ad oggi non è ancora possibile effettuare una stima sui tempi di piena riprese della attività produttive in Cina, pertanto non ci resta che sguire l’evoluzione della situazione per capire quando la produzione riuscirà a riprendere a pieno regime.

 

News