Annunciato Graph Search, il nuovo motore di ricerca sociale targato Facebook

In assenza di un vero e proprio sistema operativo – che probabilmente è comunque in fase di sviluppo – nella giornata di oggi Facebook ha svelato “Graph Search”, un nuovo motore di ricerca sociale che sarà presto integrato in Facebook.

Schermata 2013-01-15 alle 20.11.23

Durante l’evento odierno che si è tenuto all’interno del quartier generale di Facebook, il CEO dell’azienda, Mark Zuckerberg, ha presentato “Graph Search“, un nuovo motore di ricerca sociale che sarà presto integrato all’interno del social network, prima in versione desktop, poi anche in versione mobile.

A differenza degli altri motori di ricerca a noi noti, Graph Search non indicizza il contenuto del web: secondo Facebook, infatti, la piattaforma Open Graph assicurerebbe di suo l’accesso a miliardi di immagini e milioni di profili. Piuttosto che utilizzare un motore di ricerca tradizionale che si basa su parole chiave, Graph Search rende più semplice la ricerca e i risultati saranno più vicini – dice Facebook – a quelli che realmente volevate trovare.

Ad esempio, il servizio permette di cercare gli amici che si trovano nelle vicinanze di un determinato luogo, piuttosto di quelli che invece condividono con noi un particolare interesse, o così via. Il tutto basando la ricerca sui dati condivisi dagli stessi utenti tramite Facebook. Nonostante le apparenze, secondo Facebook il nuovo Graph Search rispetta la privacy degli utenti: nessun contenuto potrà essere ricercato se l’utente non deciderà di condividerlo e, in ogni caso, si potranno comunque gestire una serie di impostazioni per la condivisione e per la propria privacy.

Inoltre, per aumentare la permanenza degli utenti su Facebook, Zuckerberg ha annunciato una nuova partnership con Bing che permetterà di effettuare ricerche nel web tramite Facebook.

Attualmente “Graph Search” è in fase beta privata e solo una parte delle funzioni complessive del programma (per ora solo in lingua inglese) sarà accessibile ai primi tester. Tuttavia, Facebook ha comunque aperto le candidature pubbliche e potete richiedere un invito a testare “Graph Search” in futuro cliccando qui.

Per quanto riguarda la disponibilità in versione mobile di Graph Search e della nuova ricerca integrata con Bing, Facebook ha lasciato intendere che ci saranno delle versioni ottimizzate per dispositivi mobile (quasi sicuramente aggiornamenti delle app per iOS e Android) che però non arriveranno nell’immediato ma solo tra qualche mese.

Per ulteriori informazioni, vi consigliamo di consultare questa pagina dedicata a Graph Search da cui potrete anche effettuare un esempio di ricerca con il nuovo programma.

MacBook Air M2 in sconto su amazon logo

News