Licenza Family per MainMenu Pro, suite dedicata alla cura e manutenzione del nostro Mac

Pur non godendo della notorietà delle applicazioni di riferimento, la soluzione proposta da Incredible Bee si è ritagliata una consistente fetta di “fedeli”, tale da giustificarne una terza, corposa release.

04-01-2013 08-25-50

Il modo informatico è altamente selettivo, raramente concede seconde opportunità e alla pari dei risultati dell’auditel, quando un programma, pur obiettivamente “di qualità”, non genera ascolti (profitti, diffusione nel nostro caso) alla prima occasione chiude i battenti. Sequel e aggiornamenti costanti, invece, sono il segnale che, tornando a noi, un’app funziona, convince, piace perché sappiamo che su Mac OS X (OS X) la necessità di ricorrere ad utility “di pulizia” è davvero un extra e come la platea degli stanti abbia voci storiche in capitolo (Onyx su tutte, pergiunta gratuito…).

E’ chiaro, quindi, che se si è disposti a spendere e soprattutto “tradire” c’è ben piu’ di qualche, valido, motivo e MainMenu Pro ha dalla sua una batteria di funzioni e funzionalità tali da rendere il passaggio indole.

Il software è prodotto da Incredible Bee, softco che probabilmente ai piu’ è nota per Archiver, una flessibile, ma potente utility per comprimere/decomprimere file e cartelle in vari formati, la cui qualità è certificata dal gran numero di utilizzatori, risultato a cui mirano anche con MainMenu e MainMenu Pro. MainMenu, infatti, è rilasciato in due versioni, di cui la Pro in promozione quest’oggi, che si differenziano per il prezzo ed il set di funzioni offerte.

Puntando il timone sulla versione Pro, a nostra disponibile avremo:

04-01-2013 08-49-37

  • La sezione Home clean con cui eseguire operazioni di pulizia della cache utente, di quella della Dashboard, dei browser (non solo Safari), della cronologia di ricerca (di browser e Spotlight), della rimozione dei file .DS_Store in modo sicuro;
  • In Volumes, invece, gli strumenti per cancellare in modo sicuro e definitivo i file che non vogliamo recuperare in alcun modo, la possibilità di individuare rapidamente quali siano i file ad occupare piu’ spazio sul disco e il necessario per eseguire operazioni di manutenzione dei volumi;
  • Clipboard, per scovare cosa abbiamo copiato/incollato nell’area temporanea degli Appunti o cancellare ogni traccia in via definitiva;
  • Optimize: un vero e proprio centro di comando per ottimizzare al massimo le prestazioni del nostro Mac a tutto vantaggio non solo delle prestazioni ma anche dello spazio (in memoria e su disco) che si potrebbe recuperare;
  • Trash, il cestino stile FBI, ovvero dove ogni documento o cartella fa un viaggio di sola andata… qui potenziato per rimuovere anche file bloccati;
  • Settings, il classico elenco di opzioni abilitabili/disabilitabili che spaziano dalla possibilità di visualizzare i file nascosti a quella di rimuovere gli avvertimenti per il download dei file.
  • Processes, sezione utile e sconosciuta benché il Mac OS X fin dalle prime release abbia un’utility dedicata. Con Processes abbiamo modo di monitorare i processi in esecuzione sul Mac, chiuderli (“killarli”) tutti con un click o naturalmente in modo selettivo, riavviare il Finder, la Dock, l’Airport senza eseguire la Disconnessione.

I numeri ci sono tutti per provarla, anche perché è disponibile in versione dimostrativa da questo link ma qualora si desiderasse approfittare dell’offerta, che avrà termine domani, da un prezzo pari a 14.50 dollari è possibile acquistare ben 3 licenze utente, con un prezzo ridotto del 50% (originariamente $29,99).

Demo e carrella per l’acquisto a partire da questa pagina.

Offerte