Canada: nuove class actions contro Apple ed i 5 editori accusati di collusione sui prezzi degli eBooks

Apple ed i 5 editori accusati negli Stati Uniti di aver creato un cartello sui prezzi degli eBooks saranno bersaglio di nuove class actions anche in Canada!

Dopo le indagini e seguente denuncia da parte del Dipartimento di Giustizia statunitense in merito alla collusione tra Apple e 5 importanti editori sui prezzi degli eBooks pare che la compagnia ed i medesimi 5 editori saranno bersaglio di nuove class actions in Canada. La notizia è stata diffusa in seguito alle parole dell’avvocato Normand Pinchaud riportate al Montreal Gazette in merito a diverse class actions depositate presso il Tribunale Superiore di Quebec, Ontario e British Columbia; riferendosi alla class action da lui seguita e alle altre due depositate in Canada, l’avvocato ha dichiarato come in caso di successo qualsiasi cittadino canadese con alle spalle acquisti di eBooks a partire dal primo aprile 2010 potrà essere risarcito per danni.

La notizia di un’altra class action è stata riportata anche dal giornale canadese The Globe and Mail in seguito alle dichiarazioni dell’avvocato Reidar Mogerman:

Il processo statunitense non coprirà anche i consumatori canadesi. Si tratta degli stessi fatti, dello stesso interesse verso la protezione dei consumatori ma riguarda consumatori diversi in un paese diverso.

Un esito positivo potrebbe causare spese ingenti per Apple visti i prezzi degli eBooks, normalmente di 10$, 12$ o 14$, ma per conoscere ulteriori dettagli su questa delicata vicenda legale sarà necessario attendere; quello che attualmente conosciamo è la volontà della compagnia di andare a processo per argomentare le proprie motivazioni in merito ad una causa ritenuta “inappropriata”.

[via]

PromoProva Audible fino a 3 mesi gratis!
News