Adobe conferma il problema dei cookie traccianti su Flash

Alcune settimane fa, la FTC,  il garante per la privacy americano, aveva iniziato un’indagine sui cookie traccianti sfruttati da Flash di Adobe.

In pratica, Flash non consente di controllare alcun parametro relativo alla privacy dell’utente e di cancellare i cookie che vengono creati automaticamente visitando determinati siti web.

I cookie dei siti che utilizzano Flash, infatti, possono essere utilizzati per carpire informazioni sugli utenti che accedono al server, come ad esempio i siti preferiti o il contenuto dei carrelli digitali se si è in un sito web di acquisti on-line.

Mentre tutti i browser prevedono la possibilità di cancellare tali cookie sui server http classici, questo non avviene con i siti creati in Flash.

Un problema non di poco conto, che ora è stato confermato dalla stessa Adobe, la quale ha già annunciato di stare lavorando per ovviare al problema, collaborando con i produttori dei vari browser web.

[via]

MacBook Air M2 in sconto su

News