Il 50% dei malware su macOS proviene da un’unica fonte

Condivisi nuovi dati sui malware, con la diffusione che rimane fortunatamente bassa su macOS.

Elastic Security Labs ha pubblicato un nuovo report sulle minacce software nel 2022. Tra i dati più importanti troviamo la ripartizione del numero totale di malware  in base al sistema operativo, il tipo di malware più diffuso in generale e, in particolare, il malware più sfruttato su Mac.

mlaware macos

Il report da 40 pagine si concentra in gran parte sui malware per Windows e Linux, visto che la stragrande maggioranza delle minacce scovate nel 2022 sono rivolte a questi sistemi operativi.

Per quanto riguarda la percentuale di malware per sistema operativo, il 54,4% è stato trovato su Windows, il 39,4% su Linux e solo il 6,2% su macOS.

Per quanto riguarda i malware trovati su Mac, Elastic ha scoperto che quasi il 50% proviene da una sola fonte, MacKeeper.

Per quanto riguarda le firme dei file MacOS, MacKeeper si è classificato al primo posto con circa il 48% di tutti i rilevamenti, mentre XCSSet
al secondo posto con il 17%. MacKeeper è una suite di software di utilità per endpoint macOS, progettata per aiutare a ottimizzare le risorse e a monitorare altre informazioni. Sebbene il suo scopo iniziale sia quello di aiutare gli utenti macOS, spesso viene sfruttato da malintenzionati poiché dispone di ampie autorizzazioni e accesso a processi e file“.

Se si considera il quadro generale di tutti i malware trovati tra i vari sistemi operativi, i trojan sono stati i più utilizzati (80,5%), mentre i cryptominer si sono classificati al secondo posto (11,3%).

Mac mini in sconto su

Sicurezza