OBS, il supporto per i chip Apple Silicon arriva in beta

La prima beta è già ufficialmente disponibile al download

Nonostante i chip Apple Silicon siano sul mercato da ormai alcuni anni, ritroviamo ancora diversi applicativi non ottimizzati e tra questi OBS. L’azienda tuttavia ha finalmente lanciato in beta il nuovo aggiornamento con il tanto atteso supporto,

obs

Per chi non lo conoscesse, OBS è uno degli applicativi gratuiti più utilizzati dagli streamer di tutto il mondo per le proprie dirette. Con la nuova versione 28 beta ritroviamo non solo nuove funzionalità ma il supporto nativo verso Apple Silicon. Questo significa che gli utenti dotati di Mac con chip M1/M2 godranno di un significativo boost delle prestazioni proprio in virtù del supporto nativo.

Fino ad oggi l’applicativo è sempre stato disponibile unicamente con Rosetta, che come sappiamo consente l’esecuzioni di applicazioni Intel se pur talvolta con qualche compromesso in termini di prestazioni. Questo nuovo aggiornamento introduce tuttavia anche il supporto HDR a 10 bit, supporto alla nuova API ScreenCaptureKit per l’acquisizione dello schermo e tanto altro. L’aggiornamento migliora anche il supporto per l’encoder Apple VT.

Non sappiamo al momento quale sarà la roadmap di rilascio per tutti, per cui non ci resta che attendere la conclusione della fase beta.

Mac mini in sconto su

News