Microsoft Edge supera Safari come secondo browser più utilizzato al mondo

Safari perde la seconda posizione a favore di Microsoft Edge.

Microsoft Edge ha superato Safari ed è ora il secondo browser desktop più popolare al mondo, come confermato da uno studio condotto in questi giorni da StatCounter.

microsoft edge

Secondo i dati, Microsoft Edge è ora utilizzato sul 10,07% dei computer desktop in tutto il mondo, lo 0,46% in più rispetto a Safari, che si attesta al secondo posto con il 9,61%. Chrome rimane al primo posto con una quota del 66,64%, mentre Firefox di Mozilla è al quarto posto con il 7,86%.

Come browser predefinito di Windows 11, la popolarità di Edge è aumentata negli ultimi mesi. A gennaio 2021, Safari deteneva una quota di mercato del 10,38%, indicando un graduale abbassamento della popolarità negli ultimi 14 mesi.

Nel frattempo, Chrome ha visto la sua base di utenti aumentare in modo incrementale negli ultimi mesi periodo, mentre Firefox ha sorprendentemente perso utenti dall’inizio dell’anno, nonostante aggiornamenti e miglioramenti regolari. Questo suggerisce che la posizione di Safari al terzo posto non è in pericolo per il momento, avendo perso solo lo 0,23% di quota da febbraio, ma le cose potrebbero sempre cambiare rapidamente se Apple decidesse di introdurre cambiamenti radicali al modo in cui il browser funziona in macOS 13.

Quando si tratta di piattaforme mobili, Edge ovviamente non è nemmeno tra i primi sei browser su smartphone, anche perché Microsoft ha praticamente abbandonato questo settore a livello di prodotti e sistemi operativi. Chrome è al primo posto con una quota di utilizzo del 62,87%, con Safari su iPhone e iPad che registra un 25,35% e il secondo posto, mentre Samsung Internet è dietro con il 4,9%.

Osservando le statistiche complessive per desktop e dispositivi mobili, Chrome è in testa con il 64,36%, Safari è al secondo posto con il 19,13% ed Edge è al terzo posto con il 4,07% della quota di mercato totale. Dietro ci sono Firefox, Samsung Internet e Opera con rispettivamente il 3,41%, il 2,84% e il 2,07%.

Il calo, anche se minimo, di Safari è probabilmente dovuto ai cambiamenti attuati con gli ultimi update, malgrado Apple sia ritornata in parte sui suoi passi dando più opzioni di scelta agli utenti. Cosa ci riserverà il futuro?

Apple MacBook Pro 14" M1 Pro in sconto su

News