Il MacBook Pro 2021 potrebbe integrare il chip M1X

Salvo sorprese, il processore M2 non debutterà sul prossimo MacBook Pro previsto per fine anno.

Il prossimo MacBook Pro atteso entro fine anno potrebbe integrare il nuovo chip M1X, piuttosto che la versione M2 di cui si era parlato in passato.

Una fonte considerata molto affidabile afferma che il MacBook Pro 2021 avrà una via di mezzo tra il chip M1 e il chip M2. Quest’ultimo dovrebbe invece debuttare nei primi mesi del 2022 sul nuovo MacBook Air.

Per i nuovi MacBook Pro, Apple ha in programma due chip diversi, denominati in codice Jade C-Chop e Jade C-Die, per le versioni da 14 e 16 pollici: entrambi includono otto core ad alte prestazioni e due core ad alta efficienza energetica per un totale di 10, ma saranno offerti in entrambe le versioni con 16 o 32 varianti del core grafico. I nuovi chip differiranno dall’M1, che ha quattro core ad alte prestazioni, quattro core ad alta efficienza energetica e otto core grafici.

M1X sarà un’estensione dell’M1 e avrà quindi più core della CPU e della GPU, supporto di più monitor esterni e maggiore assorbimento di energia. I nuovi MacBook Pro 2021 da 14 e 16 pollici dovrebbero essere dotati anche di una webcam 1080p, un lettore di schede SD, tre porte USB C Thunderbolt, una porta MagSafe aggiornata e una porta HDMI. A livello estetico, Apple potrebbe eliminare la scritta MacBook Pro sotto lo schermo e offrire un design a bordi piatti simile a quello degli iPad Pro con cornici ridotte.

MacBook Air M1 in sconto su

Rumor