Mac Pro in arrivo? Apple insegna ai tecnici come metterlo in modalità DFU

Apple inoltra ai propri tecnici il nuovo aggiornamento del tool di diagnostica dei Mac con la possibilità di mettere in DFU i nuovi Mac Pro.

Il nuovo Mac Pro, presentato a giugno nel corso della WWDC 2019, ancora non è disponibile sul mercato tuttavia potrebbe ormai mancare davvero poco alla commercializzazione delle nuova workstation targata Apple.

Come riferito infatti da alcune fonti anonime di MacRumors, Apple avrebbe fornito ai propri tecnici un nuovo aggiornamento del tool Mac Configuration Utility introducendo la possibilità di mettere in modalità DFU i nuovi Mac Pro; tale tool è ovviamente indispensabile in fase di assistenza per poter consentire l’esecuzione di operazioni di ripristino e diagnostica su macchine difettose, come ad esempio l’operazione di accoppiamento della scheda logica del Mac al chip di sicurezza T2 necessaria dopo una riparazione.

Tale novità non può ovviamente far altro che suggerire un rilascio del nuovo fiammante Mac nei prossimi giorni, in linea quindi con la finestra temporale indicata da Apple in fase di presentazione e sul proprio sito web.

Il nuovo Mac Pro ha reintrodotto la tanto richiesta modularità delle proprie componenti hardware, introducendo al contempo un nuovo e fresco design dopo il tanto discusso modello precedente che ricevette notevoli critiche proprio per le scarse possibilità di modifica della configurazione hardware.

Non ci resta a questo punto che attendere

News