Un update di Google Chrome ha provocato problemi su alcuni Mac Pro

Google ha confermato l’esistenza di un problema in un aggiornamento di Chrome che ha interessato soprattutto gli studi cinematografici che utilizzano la suite di editing video Avid sul Mac Pro cilindrico. Google ha condiviso una soluzione al problema in grado di far riavviare correttamente le macchine interessate.

Diversi studi cinematografici che utilizzano la suite di editing video Avid su Mac Pro cilindrico, da lunedì hanno lamentato problemi con le loro macchine che, in alcuni casi, si bloccavano e non potevano essere riavviate in alcun modo. Inizialmente si pensava ad un malware presente nella versione 8.8 di Avid Media Composer, ed invece tutti i problemi sono stati causati da un aggiornamento di Chrome.

Secondo quanto condiviso dalla stessa Google, un bug di questo update di Chrome danneggiava il file system sulle macchine macOS con il System Integrity Protection (SIP) disabilitato. Chi lavora con l’editing video ha avuto un più alto tasso di incidenza di questo problema perché, per consentire alle GPU hackerate ed esterne di funzionare su  Thunderbolt 2, SIP deve essere disabilitato.

Il processo di ripristino dei Mac interessati richiede agli utenti di avviare la modalità di ripristino, quindi di accedere al menu Utility e aprire l’applicazione Terminale. Supponendo che l’unità di avvio del computer affetto si chiami “Macintosh HD“, Google consiglia di eseguire i seguenti comandi da Terminale e di riavviare la macchina:

chroot / Volumes / Macintosh \ HD
rm -rf /Library/Google/GoogleSoftwareUpdate/GoogleSoftwareUpdate.bundle
mv var var_back
ln -sh private / var var
chflags -h limitato / var
chflags -h nascosto / var
xattr -sw com.apple.rootless “” / var

Maggiori informazioni sono disponibili qui.

MacBook Air M2 in sconto su

News