Elgato Thunderbolt 3 Pro Dock, l’hub definitivo per il tuo Mac

Il tuo MacBook ha un numero limitato di porte e cerchi qualcosa di avanzato e completo per ovviare a questo problema? La risposta arriva da Elgato con il suo Thunderbolt 3 Pro Dock. Ecco la nostra recensione.

Nella confezione di Elgato troviamo il dock vero e proprio, l’alimentatore con cavo da 70cm, due prolunghe (di cui 1 USA) e il cavo USB-C.

Partiamo subito dalle funzioni. Collegando il Thunderbolt 3 Pro Dock al tuo Mac tramite cavo USB-C avrai a disposizione due porte Thunderbolt 3 (di cui una da utilizzare per collegare il computer). Il dock integra anche due porte USB-C dedicate, due porte USB 3.1, uscita audio (3.5mm), ingresso audio (3.5mm), Displayport, porta Gigabit Ethernet e slot per schede SD e Micro SD. 

Grazie quindi alla DisplayPort integrata un monitor fino alla risoluzione 4K a 60 Hz e collegarne un secondo, sempre 4K, alla porta Thunderbolt. Utilizzando la sola porta Thunderbolt 3 possiamo collegare uno schermo fino a 5K.

Thunderbolt 3 Pro Dock Con offre anche 85 W di potenza, consentendoci quindi di ricaricare velocemente MacBook Pro o qualsiasi notebook Windows, oltre a iPhone, iPad, smartphone, tablet e qualsiasi altro dispositivo USB anche se il computer è spento o scollegato dal dock. Grazie ad un sistema intelligente integrato, i dispositivi USB collegati vengono alimentati fino ad un massimo di 15W.

Le due porte SuperSpeed Type-C USB 3.1 di seconda generazione offrono una velocità fino a 10 Gb/s, mentre le due porte Type-A USB 3.1 di prima generazione arrivano fino a 5 Gb/s. Questo significa che possiamo sfruttare le porte Type-C posteriori per collegare senza problemi qualsisai tipo di accessorio, come ad esempio gli SSD ultraveloci. La porta Thunderbolt consente di collegare fino a 5 dispositivi Thunderbolt 3 a cascata.

Anche per quanto riguarda il comparto audio, grazie a una frequenza di campionamento massima di 96 kHz e a una profondità di 24 bit è possibile riprodurre file audio ad alta definizione collegando le cuffie o gli speaker all’uscita audio amplificata presente sulla parte posteriore. Inoltre, con un jack da 3.5 mm nella parte anteriore per microfono e audio combinata è possibile collegare gli auricolari e le cuffie ad alta fedeltà senza scollegare i diffusori desktop eventualmente collegati sul retro.

Il dock integra anche due slot, uno per schede SD e l’altro per Micro SD che supportano velocità di trasferimento UHS-II. Gli slot sono compatibili anche con schede SDHC e SDXC per copiare immagini e video ad alta risoluzione in pochi secondi. Insomma, connettività completa.

Tra le funzioni più interessanti non possiamo non citare il power delivery da 85W di cui abbiamo parlato prima, grazie al quale è possibile alimentare i nostri MacBook (possiamo finalmente riporre nello zaino l’alimentatore Apple quando siamo a casa o in ufficio, lì dove abbiamo installato il dock), oltre ovviamente alle porte Thunderbolt 3 e alla possibilità di collegare 1 display 5 K o due monitor 4K. Questo significa che, quando il Macbook è collegato al dock, possiamo anche non utilizzare l’alimentatore Apple.

Il prodotto realizzato da Elgato è quanto di meglio si possa trovare nel mercato dei dock USB-C per Mac. Su questo non abbiamo dubbi. Il design di altissima qualità con corpo in alluminio (tra l’altro piacevole al tatto grazie ad un effetto satinato) si adatta a qualsiasi scrivania e non sfigura accanto agli ultimi MacBook Pro e MacBook realizzati da Apple. Sulla parte superiore troviamo la scritta “elgato” in nero Le parti in cui sono presenti i connettori sono realizzate in plastica nera. Anche le dimensioni sono molto contenute rispetto alle funzioni offerte (20cm x 2,9cm x 8cm).

Dalle nostre prove non abbiamo percepito alcun lag collegando un MacBook 12 ad un monitor 4K. Velocità confermata anche per quanto riguarda il collegamento di un hard disk esterno tramite USB-C. Anche occupando e utilizzando tutte le porte, il dock di Elgato si è comportato egregiamente.

Dire che si tratta di un accessorio comodo sarebbe limitante, perché questo dock offre tutto quello che serve agli utenti Pro che lavorano ogni giorno con il loro notebook Apple. Thunderbolt 3 Pro Dock diventerà presto un compagno insostituibile nel lavoro di tutti i giorni.

Non c’è bisogno di alcuna configurazione, in quanto basta collegare il dock alla porta USB-C del Mac per iniziare a sfruttare tutte le funzionalità del dispositivo.

Difficile trovare difetti in questo prodotto. Forse, avremmo preferito almeno una porta USB non alimentata, visto che tutte le porte sono sempre alimentate e non c’è alcuna possibilità di disattivarle quando è collegato un dispositivo. Inoltre, l’ideale sarebbe stato avere 1 porta USB-C sulla parte frontale, magari spostando 1 porta USB-A sul retro. In questo modo sarebbe stato più semplice collegare accessori a tale porta. Il prezzo può sembrare elevato, ma la qualità e le funzioni si pagano.

Con un solo dock abbiamo la possibilità di collegare praticamente qualsiasi cosa, dagli accessori ai monitor fino a 5K.

Richiesto macOS Sierra 10.12 o successivi. Elgato Thunderbolt 3 Pro Dock è disponibile al prezzo di 349,95€.

Accessori