Tastiera Aukey meccanica con retroilluminazione LED – Recensione

Abbiamo provato una tastiera Aukey meccanica, con cavo e tasti retroilluminati a LED. Scopriamola nella nostra recensione.

Le tastiere con il filo sono sempre più rare, eppure offrono un livello di comfort e sicurezza davvero elevato, considerando che il collegamento diretto con il computer è esente da disturbi o problemi di connettività. Nel mercato, ancora non morto, delle tastiere cablate, troviamo una soluzione interessante sviluppata da Aukey che offre, ad un prezzo piuttosto contenuto, un’esperienza da tastiera meccanica.

Troviamo uno chassis molto ben costruito, saldo e dal buon peso. E poi troviamo tutti i tasti che possono servire su una tastiera full size, tranne il tastierino numerico. Ci sono due layout per la tastiera, uno USA e uno ITA, sta a voi scegliere quello più adatto in base alle vostre esigenze. Sappiate che cambia il font dei caratteri stampati sulla tastiera e che sulla versione USA, la retroilluminazione appare più efficace in accoppiata al font utilizzato.

La tastiera Aukey quindi strizza l’occhio al mondo gaming ed è di conseguenza retroilluminata a LED. La retroilluminazione è a 6 colori con 8 effetti luminosi pre impostati, 9 layout di illuminazione già pronti e 2 slot per gli effetti personalizzabili. Si può quindi personalizzare la configurazione come si preferisce e per farlo non è necessario avere installato sul Mac o sul PC alcun tipo di software.

La tastiera poi offre un piacevole feedback sonoro che aiuta a ridurre gli errori di battitura e a prendere il ritmo durante la digitazione. I tasti sono, nello specifico, 88 e sono anti-ghosting.

Parlando di specifiche, questa tastiera ha un cavo USB per collegarsi al computer, può contare sui Blue Switch e può essere sfruttata bene grazie alle varie personalizzazioni.

I LED quindi non possono cambiare colore, purtroppo, ma possono essere personalizzati in base alla tipologia di utilizzo. Ci sono diversi preset che aiutano parecchio i video giocatori. La realizzazione di un preset personalizzato, sfruttando i due slot dedicati di cui vi abbiamo parlato prima, non è immediata in quanto bisogna capire quali sono le combinazioni di tasti da digitare (fn + LR, ecc).

Personalmente sono rimasto piacevolmente sorpreso da questa tastiera, considerandone il prezzo. Non la valuto da “5 stelle” solo perchè i colori non possono essere modificati e perchè i simboli che si trovano sulla parte inferiore del tasto non riescono a beneficiare al meglio delle retroilluminazione LED. Il layout americano è decisamente più accurato e consigliato, se non avete problemi con i tasti accentati. Chiaramente macOS può modificare il layout della tastiera e associarsi al meglio alle esigenze degli utenti tramite le classiche impostazioni di sistema.

La tastiera Aukey quindi è promossa anche se forse un po’ troppo rumorosa a lungo andare. Il feedback sonoro è buono e piacevole ma dopo ore e ore di digitazione potrebbe stancare un po’. Per il gaming invece risulta necessario.

A livello di layout stretto, chiaramente mancano i pulsanti specifici di Apple come il pulsante “cmd”. I pulsanti però sono anche rimovibili, nel caso serva sostituirli, e totalmente rimappabili via software in modo da risultare perfetti da utilizzare in ogni contesto.

La tastiera in questione la trovate su Amazon al prezzo di 37,99€ (offerte escluse) in layout italiano (ITA) e al prezzo di 34,99€ in layout americano (USA).

Accessori