La recensione completa dell’iMac 5K

Il nuovo iMac con display Retina da 5K è uno dei computer desktop più interessanti e potenti presenti sul mercato, che offre un design unico, prestazioni elevate e il display con la più alta risoluzione al mondo. Macworld ha realizzato una recensione completa dell’iMac 5K.

retina_imac_primary-100528408-large

 

Il display

Il nuovo iMac ha display Retina 5K da 27 pollici, con lo schermo con la più alta risoluzione al mondo e ben 14,7 milioni di pixel. Con questa risoluzione, il testo appare più nitido, i video sono più realistici e le foto mostrano ancora più dettagli. Con i recenti processori quad-core, grafica ad alte prestazioni, Fusion Drive e Thunderbolt 2, iMac con display Retina 5K è in assoluto l’iMac più potente di sempre.

Con la sua risoluzione di 5120×2880, iMac con display Retina 5K ha quattro volte più pixel dell’iMac da 27″ standard e il 67 percento di pixel in più rispetto ad un display 4K. Il testo è ultranitido proprio come sulla carta stampata e le foto sono ancora più dettagliate. Ad esempio, in app come Final Cut Pro X, si possono visualizzare video 4K alla massima risoluzione e avere ancora ampio spazio per altri contenuti e strumenti di ritocco.


Il display del nuovo iMac da 27″ è stato progettato per garantire anche prestazioni elevate, consumi ridotti e qualità di visualizzazione di alto livello. iMac con display Retina 5K usa un pannello con oxide-TFT meticolosamente realizzato per offrire una perfetta luminosità dello schermo, da un angolo all’altro. Un unico timing controller (TCON) progettato da Apple, con un’ampiezza di banda quattro volte superiore, gestisce tutti i 14,7 milioni di pixel. Il computer si avvale inoltre di LED altamente efficienti e della passivazione organica per migliorare la qualità dell’immagine e ridurre i consumi del 30 percento, pur con quattro volte più pixel alla stessa luminosità. Per migliorare il contrasto, iMac con display Retina 5K utilizza un nuovo processo di allineamento fotografico e uno strato di compensazione per offrire neri più neri e colori più vivaci da ogni angolo di visualizzazione. Inoltre, ogni iMac con display Retina 5K viene calibrato utilizzando tre spettroradiometri, per garantire colori sempre precisi e accurati.

L’hardware

Dal punto di vista hardware, questo iMac include un processore Intel Core i5 quad-core a 3,5GHz con velocità Turbo Boost fino a 3,9GHz, e per la prima volta può essere configurato con un processore Intel Core i7 quad-core a 4GHz con velocità Turbo Boost fino a 4,4GHz. Tutti i nuovi iMac con display Retina 5K hanno un processore grafico AMD Radeon R9 M290X e possono essere configurati con un processore grafico AMD Radeon R9 M295X, per un massimo di ben 3,5 teraflop di potenza di elaborazione. iMac con display Retina 5K include di serie 8GB di memoria e, per la prima volta, un’unità Fusion Drive da 1TB. Il nuovo iMac può essere configurato con un massimo di 32GB di memoria, Fusion Drive da 3TB oppure un’unità flash PCIe ultraveloce fino a 1TB. Inoltre, troviamo due porte Thunderbolt 2, ciascuna in grado di raggiungere fino a 20Gbps, un’ampiezza di banda doppia rispetto alla generazione precedente.

Le impressioni

L’iMac 5K è sicuramente uno dei prodotti più interessanti presentati da Apple negli ultimi anni. Partiamo subito con una constatazione: il display è stupefacente. Abbiamo già descritto le caratteristiche tecniche di questo schermo, e la prova sul campo non fa che confermare quanto di buono viene elencato da Apple.

Ad un primo confronto con un iMac da 27 pollici non Retina, le differenze sembrano minime, soprattutto se la luminosità dello schermo è bassa. Con una luminosità maggiore, l’iMac 5K risulta più brillante e con una visione migliore dalle varie angolature. Quando poi si iniziano ad usare app ottimizzate come quelle di default, si capisce quanto di buono ha fatto Apple. Il testo (ingrandito) sembra davvero uscire dalla carta stampata, e le foto ad alta risoluzione vengono visualizzate in un modo mai visto in precedenza (la differenza è quella che si può notare tra il primo iPad e l’iPad Retina). Se quindi ingrandite testo ed immagini ad alta risoluzione, vedrete particolari prima inimmaginabili, con una nitidezza difficilmente equiparabile su altri display.

Ecco la differenza della qualità di testo zoomato tra iMac non Retina (in alto) e iMac Retina:

text-compared-100528320-large

Ovviamente, la maggior parte di noi non perderà mai tempo ad ingrandire il testo o le foto per godere a pieno di questa risoluzione, per questo in molti casi i benefici del display Retina saranno molto sottili. Ad esempio, si farà meno fatica a stare per ore davanti ad un monitor.

Da subito, invece, e senza bisogno di effettuare alcun ingrandimento, potrete godere a pieno delle immagini ad altissima risoluzione e dei video 4K.

Schermata 2014-11-03 alle 14.08.00

Per quanto riguarda le performance, l’iMac 5K è una validissima alternativa per tutti i professionisti che non riescono a fare il salto sul nuovo Mac Pro, che ha costi maggiori considerando che bisogna acquistare anche il monitor. Anche il modello base del nuovo iMac è sufficiente per la maggior parte delle operazioni professionali, soprattutto per quanto riguarda il video editing.

Nei test multi-core, il Mac Pro vince a mani basse, mentre nei test single-core è il nuovo iMac a comportarsi leggermente meglio (142 contro 133).

Nei test pratici, è stato provato un iMac 5K base con un progetto Logic Pro X con traccia stereo AIFF a 16 bit. Il Mac Pro ha realizzato il lavoro in 50 secondi, l’iMac 5K in 1 minuto e 12 secondi. L’ultimo iMac non Retina ha impiegato 1 minuto e 29 secondi.

retina_imac_ports-100528407-large

Provando ad importare un progetto Final Cut Pro X con clip 1080p di 5 minuti, con tre effetti applicati, gestione audio ed esportazione video a 720p con codec Apple PRoRes 422, il Mac Pro ha effettuato il lavoro in 54 secondi, l’iMac 5K in 1 minuto e 9 secondi, e il vecchio iMac in 1 minuto e 30 secondi.

Visti i risultati di questi test, è abbastanza chiaro che per le attività che sfruttano più core del processore, il Mac Pro primeggia. Ma, ovviamente, costa anche 1.500 Euro in più. Detto questo, per le attività single-core l’iMac Retina supera il Mac Pro e rimane la macchina più veloce. Questo significa che i professionisti nel campo dell’editing audio, foto e video, dovranno preferire il Mac Pro, mentre gli utenti tipici si troveranno meglio con il nuovo iMac, anche nelle prestazioni.

retina_imac_rear-100528404-large

Si tratta quindi di un computer assolutamente interessante, con un display stupendo e prestazioni al top. Il prezzo, che può sembrare elevato, non lo è se consideriamo la qualità del display (e il costo per avere uno schermo simile su un Mac Pro, ad esempio) e le prestazioni del dispositivo. Inoltre, questo computer consuma davvero poco, facendovi risparmiare qualcosa in bolletta. Apple può considerarsi orgogliosa per aver realizzato un prodotto del genere. E voi sarete altrettanto orgogliosi di possederne uno.

Prezzi e disponibilità

iMac con display Retina 5K è disponibile con processore Intel Core i5 quad-core a 3,5GHz con velocità Turbo Boost fino a 3,9GHz, grafica AMD Radeon R9 M290X e Fusion Drive da 1TB al prezzo di €2.629. I clienti possono già ordinare l’iMac con display Retina 5K sull’Apple Online Store, presso gli Apple Retail Store e alcuni Rivenditori Autorizzati Apple.

Mac mini in sconto su

iMac