Self Control ci aiuta ad non farci tentare da Internet quando dobbiamo concentrarci sul lavoro

Sappiamo tutti che internet è quasi una sorta di benedizione divina, uno strumento grandioso e infinitamente utile per qualsiasi evenienza o bisogno.
Ma ha un lato (almeno uno!) oscuro: la sua capacità di distrarre la nostra attenzione facendoci perdere talvolta ore ed ore di tempo prezioso che potremmo e magari dovremmo utilizzare più proficuamente. E tale lato oscuro è così evidente e temuto da spingere alcuni sviluppatori ad ideare un’applicazione finalizzata proprio ad impedirci di usare internet quando abbiamo deciso che è giunto il momento di decicarci al lavoro. Questa applicazione si chiama Self Control.

Siamo sinceri, internet è sempre e comunque una tentazione, il meteo, le notizie, il forum che ci piace tanto, qul blog bellissimo che seguiamo costantemente, per non parlare dei social network!
Se non volete ricorrere a soluzioni drastiche come staccare la connessione (che oltre ad essere un po’ brutale può risultatre controproducente, dato che internet è strumento molto utile anche per il lavoro) potete ricorrere a Self  Control.

Si tratta di una piccola applicazione che consente di inibire selettivamente l’accesso a quei siti che sappiamo essere delle distrazioni troppo forti per potervi resistere; pensiamo per esempio a Facebook, Twitter, magari il proprio provider di posta elettronica e via discorrendo, secondo le esigenze e le caratteristiche di ognuno.
Una volta creata questa personale black list (che ovviamente richiede un minimo di onestà intellettuale da parte nostra) non ci resta che stabilire per quanto tempo vogliamo che il blocco sia attivo e quindi premere il tasto Start.

Ma attenzione, perchè una volta che avremo premuto tale pulsante sarà difficile (perchè il termine impossibile è sempre meglio non usarlo) tornare su propri passi e per il tempo che abbiamo impostato l’app ci impedirà l’accesso ai siti della nostra lista nera.
(Doveroso segnalare la possibilità che occasionalmente, anche a tempo scaduto, il vostro browser si rifiuti comunque di accedere ai siti della lista nera; ma il problema -qualora dovesse presentarsi- si risolve facilmente svuotando la cache del browser stesso)

Nulla da aggiungere ad una applicazione sicuramente efficace ed utile; un esempio lampante di un’app che ci viene in aiuto dove noi (con la sola nostra forza di volontà) proprio non ce la facciamo.
Se siete interessati o quantomeno incuriositi, potete ottenere Self Control del tutto gratuitamente scaricandola da questo link, dal quale potete avere anche altre informazioni sull’applicazione.

 

 

Software Mac