Tutte le novità di MAC OS-X Lion svelate al WWDC 2011

Come tutti gli appassionati del mondo Apple sapranno, questa sera (in Italia) ovvero questa mattina in California, si è tenuta l’importante WWDC 2011 (Worldwide Developers Conference), evento in cui Steve Jobs e soci ci conducono per mano alla scoperta delle principali novità introdotte nei prossimi sistemi operativi Apple (OS X ed iOS), nel mondo Mac, iPhone, iPad e tanto altro ancora.

MacOsXLion

Tra le tantissime novità che Steve Jobs (in buona forma fisica e con la solita eleganza d’esposizione che lo ha reso celebre nel mondo) ha portato agli occhi di tutti i suoi fan vi è sicuramente il nuovo sistema operativo targato Apple. Mac OS X 10.7 Lion.

Vediamo insieme le novità presentate nel corso dell’evento:

Multi-Touch Gestures: Tutti i macbook sono dotati di un ottimo trackpad con pieno supporto al Multitouch, ma anche gli altri modelli possono sfruttare tale tecnologia grazie al Magic Mouse e grazie al Magic Trackpad. Mac OS X Lion integrerà tali funzionalità al suo interno aggiungendo un modo nuovo di interagire controllando direttamente quello che si vede sullo schermo in modo fluido, naturale ed intuitivo.

  • Tap-To-Zoom
  • Pinching (pizzicare per eseguire uno zoom-in o out)
  • Swipe con due dita per sfogliare e navigare
  • Swipe con tre dita per passare da un’applicazione all’altra
  • Nuovo meccanismo di scroll senza alcuna barra laterale, la quale comparirà in stile iOS solo quanto necessario (durante lo scrolling della pagina per l’appunto)
  • Swipe verso l’alto con tre dita per attivare Mission Control.
  • Le nuove gesture sono disponibili a questo indirizzo.

Gestures

 

Full Screen: Come su iOS, le applicazioni che supportano tale modalità potranno essere eseguite a schermo intero grazie all’apposito tasto nella parte in altro a destra dell’applicazione. Con un semplice gesto sarà, inoltre, possibile passare da un’applicazione alla successiva.

Tale funzionalità è supportata da tutti i principali programmi presenti su Lion, in particolare:

  • Safari
  • iCal
  • iMovie
  • iPhoto
  • Anteprima
  • PhotoBooth
  • Mail
  • ed altre

Nella modalità a tutto schermo si potrà quindi lavorare e giocare senza distrazioni sfruttando ogni millimetro del display. Utile quindi sopratutto su dispositivi con display di piccole dimensioni come i MacBook Air 11” e 15”.

FullScreen

FullScreen2

FullScreen3

 

 

Mission Control:
Lion unifica tre delle funzioni più invidiate da tutti gli utenti Microsoft e non solo (Expose, DashBoard e Space) nell’unico e potentissimo Mission Control.

Tutte le applicazioni aperte e tutti i documenti saranno mostrati in un’unica schermata all’interno della quale, nella parte alta,è riportato anche l’utilizzo degli altri spaces attualmente in uso (con la possibilità di crearne altri e di eliminare quelli già esistenti).

Questa la nuova organizzazione: in alto nella schermata di Mission Control si trovano una serie di miniature: rappresentano Dashboard, le altre Scrivanie e le app a tutto schermo. In basso invece una vista Exposé delle finestre aperte sulla Scrivania attiva, raggruppate per app.

MissionControll

MissionControll2

 

 

Mac App Store:
Mac App store è interamente integrato all’interno di Lion. È stato completato con alcune funzionalità quali in-app purchases, push notification etc.
Le nuove app si installano subito su Launchpad, in più il Mac App Store tiene d’occhio le tue app e ti avvisa quando ci sono update disponibili

Appstore screen2

Appstore screen1

 

Launchpad:
È il nuovo centro di comando full-screen per tutte le app sul tuo Mac. Cliccando sull’icona, la scrivania verrà sostituita da una visualizzazione a pieno schermo di tutte le applicazioni attualmente installate sul Mac esattamente come avviene sui dispositivi iOS. È possibile creare cartelle di applicazioni o creare più pagine proprio come avviene su iPad ed iPhone.

Launchpad1

LaunchPad2

 

 

Riprendi, Salvataggio Automatico e Versioni:
Non sarà praticamente più possibile perdere il proprio lavoro; Mac OS X Lion, infatti, integra al suo interno un complesso sistema di salvataggio automatico. Il proprio operato verrà registrato continuamente in modo del tutto automatico all’interno dello stesso file (senza quindi consumare inutilmente spazio su disco) rendendo quindi superfluo il salvataggio manuale. È presente anche la funzione “ripristina” nel caso in cui si volesse tornare ad un qualunque punto precedente alla versione del file. Sarà possibile anche bloccare un documento per evitare successive modifiche dello stesso.

“Versioni” si occupa proprio del ripristino di documenti modificati accidentalmente. Ogni volta che si apre un documento esistente, ed ogni ora di utilizzo, Lion creerà una nuova istantanea del documento permettendone così un facile recupero attraverso un’interfaccia del tutto simile a quella di Time Machine.

Tutte le funzionalità saranno accessibili dalla barra del documento. Il nome infatti è stato trasformato in un menù a tendina (vedi foto) dal quale sarà possibile accedere a tutte le funzionalità sopra descritte.

Be8279ec 0e07 42ab 856d 674d277bf72f

Versioni

 

 

Air Drop:
Meccanismo di sharing integrato in Lion per condividere in modo facile documenti, immagini etc.  Il servizio è accessibile dalla barra laterale del Finder nel quale saranno visualizzati tutti gli utenti (Lion) presenti ad una distanza massima di 10m. Una volta individuato l’utente sarà sufficiente trascinarvi sopra il file da condividere per inviare una notifica, accettata la quale avrà inizio il download. Non sarà quindi più necessaria alcuna connessione ad una stessa rete, ma il sistema operativo stesso si occuperà di rendere comunicanti i due sistemi, senza configurazioni aggiuntive. Facile, no?

36e096df ad17 42ed 8e24 a0cd1d989ec6 C74af36d 9fc5 4ba3 9bfb 07709307e487 5da3bbfa bee8 41a6 9688 e665a3dc0f8b

 

Mail 5: 
Nuova versione completamente rivista molto simile alla versione per iPad, ma molto più completa. L’applicazione risulta suddivisibile ora in due o tre colonne per garantire una perfetta visualizzazione del contenuto dei messaggi in ogni circostanza di utilizzo.

È stata aggiunta, inoltre,  una barra dei preferiti in stile Safari per raccogliere le cartelle più utilizzate. È stato migliorato il sistema di ricerca all’interno della posta, il quale può essere ora utilizzato anche per creare filtri automatici per l’archiviazione dei messaggi.

Mail

Mail2

 

Altre funzionalità “minori”:

  • Windows Migration assistant
  • FileVault 2
  • Face Time
  • Lion Server add-on (Sarà disponibile come aggiornamento sempre tramite il Mac App Store)
  • 3000 nuove API
  • Piena integrazione con il servizio iCloud introdotto da Apple.

Altra novità riguarda la vendita del nuovo sistema operativo. Lion non sarà infatti disponibile in versione DVD ma (almeno per ora) come una normale applicazione su Mac App Store.

Ciliegina sulla torta…l’aggiornamento sarà disponibile a partire da Luglio a soli 29.99$!!

7121c0dd e985 420f 973a 0093ba593b3a E52e45dd 5979 4b71 916d 16750ebd6a36 Bbbc6381 3d95 4d97 ae86 d270b96a1522 A39b10dc 8ad7 46d5 a128 a8a860a0103e

Fonte immagini [via]

Lion